Modena: Pansa 'boicottato', Leoni (PdL) chiede intervento della Regione

Modena: Pansa 'boicottato', Leoni (PdL) chiede intervento della Regione

MODENA - In merito all'annullamento delle presentazioni, in alcuni Comuni della provincia di Modena, del nuovo libro di Gianpaolo Pansa ‘I tre inverni della paura', il Consigliere regionale del PDL, Andrea Leoni, ha dichiarato:

 

"C'è un periodo della storia del nostro Paese che ancora è avvolto in una cappa di opprimente retorica e zelante controllo da parte dei novelli sacerdoti del politicamente corretto che non consente una serena discussione libera dalle lenti deformanti dell'ideologia. In Emilia Romagna e a Modena in particolare ci sono cose delle quali è meglio non parlare o se lo si fa meglio non farlo sapere troppo in giro. L'annullamento delle presentazioni del libro di Pansa in alcuni comuni della provincia di Modena conferma la cronica incapacità di essere un Paese normale che fa i conti serenamente con la propria storia. Se confermata la censura di fatto nei confronti di Pansa, intellettuale che certamente non nutre simpatie per la destra semmai l'opposto, saremmo di fronte ad un atto grave che deve trovare scuse immediate ed una giusta riparazione. Presenterò quindi una interrogazione per invitare la Regione a farsi promotrice di un convegno da tenersi nella provincia di Modena al quale dovrebbero partecipare storici-giornalisti come ad esempio Pansa e saggisti che abbiano affrontato questi temi, famigliari delle vittime e, se ancora in vita, testimoni di queste vicende, sulle verità celate e sulle storie mai o parzialmente raccontate sugli omicidi, sulle uccisioni senza processo, sui linciaggi e sulle stragi perpetrate negli ultimi anni di guerra e soprattutto a guerra finita in Emilia - Romagna da parte di esponenti della resistenza e dei partigiani, o sedicenti tali. Chiederò poi la pubblicazione degli atti in un saggio da divulgare nell'ambito culturale e nelle scuole dell'Emilia Romagna. Mi auguro che la mia proposta trovi nel Presidente della Regione Errani quella giusta sensibilità e apertura mentale affinché episodi purtroppo ancora frequenti di intimidazione storica, politica e culturale e di censura di fatto nei confronti di chi tenta di riportare alla luce le verità rimosse non debbano più ripetersi".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -