Modena: piano psichiatrico, Noè (Udc) interroga la Regione

Modena: piano psichiatrico, Noè (Udc) interroga la Regione

MODENA - Silvia Noè - del Gruppo Udc - si rivolge alla Giunta per verificare la situazione in merito all'applicazione del Piano psichiatrico provinciale di Modena, segnalando alcune contraddizioni.


Noè ricorda come alle ultime elezioni il sindaco di Carpi abbia trovato l'assenso del Direttore generale dell'Azienda sanitaria modenese per realizzare a Carpi "il progetto del Quarto Polo ospedaliero"; in seguito, "tale progetto si è rivelato un insuccesso dal momento che la voragine di Baggiovara sta prosciugando i bilanci aziendali e si è costretti, quindi, a risparmiare su tutto".

 

Nell'interrogazione si citano le previsioni contenute nell'Accordo di programma integrativo per il settore degli investimenti sanitari e il Piano psichiatrico provinciale, e si chiede alla Giunta "per quale motivo la quota di Carpi è stata stornata per essere poi impiegata alla messa a norma delle sale operatorie e che fine abbia fatto, invece, la quota destinata a Modena"; Noé chiede, inoltre, se l'Azienda Usl possa decidere "in maniera autonoma questi storni, impiegando i soldi dello Stato vincolati ad usi completamente diversi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -