Modena: tangenziale Pasternak, apre il primo sottopasso ciclabile

Modena: tangenziale Pasternak, apre il primo sottopasso ciclabile

MODENA - Arriva il taglio del nastro per il primo attraversamento ciclopedonale della tangenziale Pasternak, realizzato nell'area tra via Vignolese e via Emilia. L'inaugurazione del sottopasso Pasternak, che collegherà via del Diamante con via Gelmini e la zona universitaria, è in programma per sabato 28 marzo alle 11, con ritrovo in via Diamante. Dopo il taglio del nastro per mano del sindaco di Modena Giorgio Pighi, dell'assessore alla Mobilità Daniele Sitta, e del Presidente della Circoscrizione 3 Fabio Poggi, e l'attraversamento del sottopasso in bicicletta, la festa proseguirà in corrispondenza del gazebo in legno del parchetto di via Gelmini con un rinfresco e con momenti di animazione per bambini (già in corso dalle 10.30). L'associazione italiana Familiari Vittime della Strada e la Fiab (Federazione italiana Amici delle Biciclette) hanno, inoltre, organizzato una mini-biciclettata con ritrovo alle 10.30 sul ponte ciclopedonale della Fossalta e l'arrivo, percorrendo via Curtatona, in via del Diamante in tempo per prendere parte all'inaugurazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


La nuova realizzazione consentirà a ciclisti e pedoni di oltrepassare la rotonda di via Vignolese per raggiungere agevolmente il nodo Università-Policlinico, e di raccordarsi alla rete urbana delle ciclabili che da qui si dipartono. Venendo da Modena, inoltre, consentirà di collegarsi con la ciclabile per Castelfranco Emilia di prossima realizzazione. I lavori sono durati poco più di un anno e hanno richiesto un investimento di 1 milione 450 mila euro. Il manufatto ha un'altezza interna che varia tra i 4,5 e i 2,6 metri, il rivestimento delle pareti è in mattoni faccia vista a tinte tenui e il soffitto è stato rivestito con pannelli in alluminio. Con i lavori del sottopasso è stata, inoltre, attuata una serie di opere accessorie e complementari: è stato sifonato il canale Diamante e realizzato un ciclopedonale in affiancamento alla via Vignolese, dall'intersezione con via del Diamante fino a via Curtatona, è stata allargata la sezione della stessa via Diamante, sono stati realizzati due stalli di sosta preferenziali per la fermata dei bus in via Vignolese, ed è stato realizzato un marciapiede sul lato opposto di via Vignolese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -