MODENA - Taxi, accordo per il 20% di licenze in più

MODENA - Taxi, accordo per il 20% di licenze in più

MODENA - Si potenzia, grazie all'accordo tra il Comune e i rappresentanti della categoria dei taxisti, il servizio taxi nella città di Modena: saranno rilasciate 15 nuove licenze di cui 10 ordinarie per nuovi taxi e 5 temporanee. L'incremento complessivo è pari al 20% rispetto alle attuali 75. Le nuove licenze ordinarie saranno assegnate entro il 2008 con un bando pubblico oneroso, così come le 5 licenze temporanee che verranno attivate per far fronte a momenti di picco di domanda per determinati eventi o periodi dell'anno.


La situazione dei taxi a Modena prima del nuovo accordo vedeva 75 licenze complessive, una dotazione che, in termini di numero licenze rispetto ai parametri sociali ed economici, era in media con altre città italiane. In media, a fronte di un servizio con elevato standard qualitativo, anche i profili tariffari.


Accanto all'incremento delle vetture circolanti ci saranno alcuni ritocchi delle tariffe, in media dell'8.5%. La variazione è stata calcolata basandosi sull'aumento del costo della vita stimato dall'Istat e sull'aumento dei prezzi dei carburanti nel periodo 2005 - 2007. L'ultima variazione risaliva infatti al 2005.


Gli aumenti vengono compensati dall'introduzione di nuove tratte a tariffa fissa e di sconti per categorie particolari di utenti. Rimane anche la tariffa della corsa minima. In base all'accordo, infatti, 3 nuove tratte di particolare interesse pubblico e sociale saranno a tariffazione fissa: i percorsi dalla stazione ferroviaria o dalla stazione delle corriere al Policlinico e al Nuovo ospedale di Baggiovara, e altri percorsi dalle piazzole di sosta della stazione ferroviaria, della stazione delle corriere, di corso Canalgrande e di corso Duomo fino ad altre destinazioni all'interno del centro storico.


Altre tratte a prezzo fisso saranno offerte agli utenti che utilizzano il servizio per affari o turismo: ad esempio, da Modena all'aeroporto o alla Fiera di Bologna. Altri sconti saranno praticati ai pensionati e invalidi con abbonamento Atcm. Nuovi servizi incentiveranno poi l'uso collettivo del taxi con consistenti sconti tariffari: il taxi collettivo per tre o più persone con uno sconto medio del 60% sulla tariffa e il servizio per 7/8 persone con uno sconto del 20% rispetto alla tariffa ordinaria.
Tra i servizi extra che già oggi offrono i taxisti modenesi ci sono, inoltre, il pagamento con carta di credito, il trasporto di bagagli voluminosi o di un numero di passeggeri superiore a 4 e il servizio Taxi Bus per gli abbonati Atcm.


L'accordo sottoscritto prevede infine l'attivazione di un tavolo tecnico che si occuperà di come rinnovare il parco auto, seguendo gli standard previsti nell'Accordo di programma sulla qualità dell'aria per Il triennio 2006 - 2009. L'obiettivo finale è l'adeguamento dell'intero parco veicolare con motori a basso impatto ambientale entro il 2012.


Il nuovo accordo, raggiunto dopo lunghe trattative, punta a migliorare e potenziare ulteriormente un'offerta di trasporto taxi che, già oggi, è risultata di gradimento dei cittadini, secondo un'indagine realizzata dalla società bolognese Nomisma nel corso del 2007, basata su 400 interviste telefoniche, 40 interviste a taxista e 150 interviste dirette effettuate alla discesa del taxi, in modo da raccogliere anche le opinioni dei non residenti. L'indagine è stata la base della trattativa per la nuova programmazione delle licenze, che punta a consolidare la qualità dell'offerta, anche a sostegno della crescita sociale ed economica della città. L'accordo sottoscritto consente di conciliare alcuni obiettivi importanti per la città: la tutela degli utenti finali con servizi e tariffe innovative, il sostegno al trasporto pubblico a chiamata e di linea come alternativa all'uso del mezzo privato, l'attuazione dei principi dettati a livello nazionale con il cosiddetto Decreto Bersani e il sostegno alla qualità e alla professionalità del servizio taxi nel Comune di Modena.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -