Modena: tutti in centro tra bancarelle, laboratori e sfilate

Modena: tutti in centro tra bancarelle, laboratori e sfilate

MODENA - Abiti, libri, oggetti recuperati e restituiti a nuova vita. Snack, succhi di frutta e caffè rigorosamente equi e solidali. Scatti fotografici che documentano la cooperazione internazionale in materia agricola e ambientale. E poi laboratori creativi per i bambini dei centri estivi modenesi e punti informativi delle associazioni e delle realtà locali impegnate nel promuovere un approccio diverso all'economia e all'ambiente. Anche quest'anno, da venerdì 20 a domenica 22 giugno, piazza Matteotti, sede della Bottega d'Oltremare, ospiterà la tre giorni "l'altro mercato" all'interno della quinta "Festa dell'altra economia".


Tra gli espositori ci saranno il mercatino dell'usato Tric e Trac e Mani Tese, che sabato pomeriggio proporranno la sfilata "l'alta Modna", con abiti usati e recuperati e modelli d'eccezione: mamme, nonne, bambini, stranieri e disabili. Il ricavato della vendita dei capi servirà a finanziare un progetto in Cambogia. Altri prodotti recuperati provengono dall'isola ecologica Leonardo, mentre uno degli stand più particolari proporrà abiti teatrali e cinematografici degli anni '30.


Ingegneria Senza Frontiere presenta la campagna dal titolo H2Ottima, che invita a bere acqua dell'acquedotto, perfettamente sana, più controllata, a minor impatto ambientale e molto meno costosa rispetto a quella minerale I cittadini riceveranno in regalo bottiglie di vetro con etichetta "Rubinettissima", che documenta le caratteristiche organolettiche dell'acqua dell'acquedotto modenese.


La cooperativa sociale Rinatura venderà i prodotti biologici coltivati dai carcerati modenesi nell'orto di S. Anna, la casa editrice Emi propone testi dedicati alla sobrietà e alla decrescita, mentre i gruppi di acquisto solidale e Filiera corta promuoveranno gli acquisti di prodotti agricoli direttamente dai piccoli produttori locali o al mercatino Biopomposa.


Gli stand saranno aperti venerdì dalle 17 alle 23, sabato dalle 10 alle 23 e domenica dalle 10 alle 20. In programma anche due aperitivi culturali: venerdì alle 18 con la redazione della nuova rivista "Modena Cooperazione Internazionale", bimestrale di solidarietà, altra economia, intercultura. Domenica alla stessa ora si presenterà il libro "Non è vero che tutto va peggio. Come e perchè il mondo migliora anche se non sembra" di Michele Dotti e Jacopo Fo, alla presenza di padre Ottavio Raimondo, di Michele Dotti e con un intervento in video di Jacopo Fo. Per i partecipanti alle presentazioni ci sarà un aperitivo equo e solidale.


Informazioni e programma completo sono on line su www.comune.modena.it/a21 o www.modenacooperazione.org.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -