Modena: un 8 marzo tra festa e riflessione

Modena: un 8 marzo tra festa e riflessione

MODENA - Dalla distribuzione di mimose dell'Udi ai monologhi della Vagina messi in scena alla Tenda. Tante le proposte delle associazioni femminili per vivere la festa delle donne tra svago e spunti di riflessione.

 

"L'8 marzo si dimostra ogni anno una festa di tutte le donne e di tutta la città con il coinvolgimento delle istituzioni e delle volontarie - sottolinea l'assessore alle Pari Opportunità del Comune, Simona Arletti - Il manifesto scelto per l'occasione dal Comune e dalla Provincia in affissione dal 2 marzo vuole celebrare i diversi volti della donna, impegnata tra famiglia, lavoro e società. Proprio come le tante donne che si impegnano nelle azioni di volontariato ogni giorno e, soprattutto, in questi giorni".


Si inizia il 4 marzo alle ore 15.30 con l'incontro promosso da CIF-Modena dal titolo "La cittadinanza delle donne tra uguaglianza e differenza" con il professor Luciano Guerzoni nella sala conferenze della Circoscrizione 1, in piazza Redecocca. Da venerdì 6 a domenica 8 marzo le volontarie dell'Udi di Modena distribuiranno mazzetti di mimosa in piazzetta delle Ova, venerdì e sabato anche al Centro Commerciale I Gelsi, mentre domenica la distribuzione avverrà pure in piazza Mazzini. Il 6 e il 7 marzo al Centro Congressi del Policlinico si svolge "Maratona donne: gender bias o gender differences?", convegno organizzato dall'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Policlinico di Modena con il patrocinio dell'amministrazione comunale. L'8 marzo gli appuntamenti si moltiplicano. Alla Sala Truffaut alle 18.20 e alle 20.30 sarà proiettato "The Women" di Diane English. Il film ha nel cast attrici del calibro di Meg Ryan e Annette Bening e racconta dell'amicizia di un gruppo di donne messa a dura prova da tradimenti, carriera e incomprensioni. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 19, nella sede del centro Arcobaleno al Parco XXII Aprile (via Toniolo 124), le donne marocchine offrono dolci marocchini e tè alla menta alle modenesi e alle donne di tutte le etnie che accoglieranno l'invito. Alle ore 18 è prevista la rappresentazione cerimoniale di un matrimonio tradizionale del Marocco (regione Casablanca).

 

L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Culturale del Marocco. Sempre in Circoscrizione 2, il Circolo Arci Montefiorino, in via Repubblica dell'Ossola, 82/a (tel. 059 2034150), invita le donne del quartiere a partecipare alla Festa della donna che prenderà il via con il pranzo sociale delle 12.30. Sempre l'8 marzo, il Cesto di Ciliege propone l'iniziativa "Anche Bella!" dalle 16 alla Secchia Rapita, in Corso Canalgrande 4, con l'intervento di Paola Molinari, medico chirurgo, che proporrà consigli estetici e trucchi di make up per superare il difficile periodo della chemioterapia. Si consiglia la prenotazione al 3491575298. Il Circolo Artistico Culturale "Il Muraglione" presenta la mostra di pittura "D come DONNA" visitabile l'8 marzo dalle ore 10 alle 18 nella Sala Liberazione di piazza Liberazione 13 (per informazioni tel e fax 059 282667). L'associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro propone dall'8 marzo un concorso nazionale per la composizione di una canzone dedicata al lavoro femminile, il bando scade nel 2010.


Lunedì 9 marzo va in scena lo spettacolo offerto da Comitato Pari Opportunità, Assessorati alle Pari Opportunità e alla Cultura del Comune a cittadine e dipendenti comunali. Alle ore 21, Francesca Reggiani porterà sul palcoscenico del Teatro Storchi il suo nuovo spettacolo "Tutto quello che le donne non dicono" (inviti disponibili presso la Biglietteria dei Teatri martedì 3 e mercoledì 4 marzo).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il 12 marzo alle 17.30 al Policlinico si terrà l'incontro dedicato al Percorso Nascita a Modena. Saranno presenti Simona Arletti, assessore alle Politiche per la Salute e alle Pari Opportunità del Comune di Modena; Silvana Borsari, direttrice del Distretto Sanitario di Modena; Stefano Cencetti, direttore generale del Policlinico di Modena; Annibale Volpe, direttore dell'Unità Operativa di Ostetricia del Policlinico di Modena. Infine, alla Tenda di viale Molza, il 16 e il 18 marzo, alle 21, tornano gli irriverenti, dissacranti, divertenti e ironici "Monologhi della Vagina" con le volontarie che anche quest'anno si stanno sperimentando come attrici e registe sui testi del libro di Eve Ensler.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -