Modena, urbanistica. Il Consiglio decide, ma la Giunta progetta

Modena, urbanistica. Il Consiglio decide, ma la Giunta progetta

MODENA - L'urbanistica è una competenza del Consiglio comunale, ma la Giunta deve portare avanti la progettazione". Lo ha detto il sindaco Giorgio Pighi rispondendo in Consiglio comunale all'interrogazione di Baldo Flori (Modena a colori) sul tema "Quando mai il Consiglio comunale potrà discutere nel merito del Piano Operativo Sitta?"

 

Baldo Flori ha presentato l'interrogazione affermando: "il cosiddetto Documento sulla città futura, che circola da diversi mesi in città, porta come autore unicamente l'assessore Sitta, e può essere ribattezzato più propriamente come Pos, cioè Piano operativo Sitta". Flori ha chiesto se il piano "continua ad essere un documento esclusivo di un solo Assessore, oppure è diventato il documento dell'intera Giunta e della maggioranza sullo sviluppo futuro della città". Ha chiesto infine di sapere "quando questo documento sarà presentato alla Commissione consiliare e in Consiglio comunale".


Il sindaco ha precisato che "gli assessori sono nominati dal sindaco e nel loro mandato quello che è frutto della loro attività può assumere una propria valenza specifica. La città è intesa come il luogo dove uomini e donne trovano risposta alle loro esigenze, in un equilibrio tra interessi collettivi e bisogni dei singoli. Ci sono alcune scelte urbanistiche che vanno fatte, ad esempio nei confronti delle giovani coppie che tendono a spostarsi nei comuni del circondario. Per gli investimenti produttivi servono spazi adeguati ai nuovi sviluppi e il documento sulla città futura tiene conto di queste necessità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Flori si è detto completamente insoddisfatto della risposta: "ci stiamo chiedendo - ha affermato - se esiste un documento condiviso dalla Giunta. La mia opinione è che questa Giunta non vuole confrontarsi nel merito con questo Consiglio su un documento di cui si assume la paternità politica e con cui si prende le responsabilità delle scelte future per la città".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -