MODENA - ''Baden Ya'': la fratellanza con l'Africa a Modena

MODENA - ''Baden Ya'': la fratellanza con l'Africa a Modena

MODENA - Fratellanza, diversità culturale, dialogo e sviluppo sono le parole chiave della seconda edizione di "Baden ya - L'Africa continua a chiamare" in programma alla Tenda di viale Molza dal 18 al 20 maggio (www.badenya.it).


L'iniziativa precede simbolicamente la giornata del 21 maggio, dichiarata dall'Unesco "Giornata Mondiale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo" e vuole offrire un'occasione di incontro e riflessione attraverso i linguaggi dello spettacolo e della musica, dello sport, dell'impegno sociale e politico e della fotografia. Si parlerà di sviluppo inteso come benessere sociale e culturale, senza dimenticare la solidarietà che può essere espressa da territori ricchi come il nostro.


Baden ya servirà infatti anche a finanziare i progetti in Mali dell'organizzazione umanitaria Bambini nel deserto (www.bambinineldeserto.org). Bambini nel deserto, Onlus attiva a Modena dal 2000, lavora per migliorare le condizioni di vita dei bambini e piccole comunità in numerosi paesi dell'Africa. Il primo dei progetti in Mali risale al 2001 e l'intervento della Onlus punta a fornire acqua, con la costruzione o la ristrutturazione di pozzi e progetti di riforestazione, cibo, realizzando orti o fornendo animali da pascolo, salute con la realizzazione di posti di soccorso primario, istruzione, costruendo spazi scolastici e donando materiale didattico, e sviluppo economico con progetti di microcredito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'idea è che attraverso lo sviluppo delle comunità e delle aree rurali si possano migliorare le condizioni di vita delle persone e prevenire le drammatiche migrazioni verso le baraccopoli delle grandi città africane o verso l'Europa. Altre informazioni sono su web all'indirizzo www.bambinineldeserto.org ( tel. 335 6121610, e-mail info@bambinineldeserto.org).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -