Modigliana, dal 10 settembre un weekend di fuoco

Modigliana, dal 10 settembre un weekend di fuoco

MODIGLIANA -  Dopo il successo della precedente edizione che ha visto la partecipazione entusiastica oltre 18 ragazzi e ragazze età compresa fra i 14 e i 18 anni provenienti da diverse località della Romagna, anche quest'anno la Protezione Civile - in collaborazione con il Distaccamento dei VVFF volontari e il Comune di Modigliana, organizza il Fire Camp presso la tenuta boschiva di Montebello, un'area appenninica di singolare bellezza a pochi chilometri dal centro abitato di Modigliana. "E' un'esperienza entusiasmante e fuori dal comune - afferma Alessandro Liverani, Capo Distaccamento dei VVFF di Modigliana e organizzatore dell'iniziativa: potremmo considerarlo come una sintesi tra avventura, didattica, educazione ambientale e addestramento antincendio, il tutto condito da tanto divertimento e con la possibilità di conoscere nuovi amici. In questi tre giorni i ragazzi, insieme ai volontari della Protezione Civile e dei VVFF, potranno imparare a gestire ed affrontare le principali emergenze, come ricerca di persone scomparse, primo soccorso, allestimento campo base, orientamento e in particolare come circoscrivere e domare gli incendi boschivi e come affrontare alcuni incidenti domestici, tra le prime cause di mortalità".

 

Questo il programma di massima della tre giorni: dopo una breve presentazione e suddivisione in squadre, si partirà con l'allestimento di un accampamento di emergenza per passare alle lezioni teoriche sulle dinamiche degli incendi, cartografia, orientering con esercitazione notturna di ricerca persona scomparsa.

 

Il secondo giorno - con la partecipazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - sarà dedicato alla prevenzione dei principali incidenti domestici, uso di estintori e conoscenza di mezzi e attrezzature dei VVFF con relative prove pratiche di soccorso su fiamme, incidente stradale e lezioni di primo soccorso sanitario a cura della Croce Rossa.

 

Il terzo e ultimo giorno sarà dedicato ad una simulazione di intervento di antincendio boschivo con allestimento di una rete di comunicazioni di emergenza, coordinamento di più squadre e utilizzo di attrezzature manuali e mezzi meccanici.

 

Quello della prevenzione incendi boschivi è un po' il "fiore all'occhiello" del volontariato modiglianese, attivo e organizzato in questo ambito fin dagli anni '70, anticipando quello che sarebbe diventato sistema A.I.B. (anti incendio boschivo) nella protezione civile regionale. Approfittiamo per fare il punto sulla situazione degli incendi estivi nella valle del Tramazzo: "Grazie ai servizi di avvistamento con tre punti di vedetta - gestiti dai nostri volontari in convenzione con la Provincia - attivi tutti i sabati e domeniche estivi nei comuni di Modigliana e Tredozio e alla realizzazione della caserma dei VVFF sempre a Modigliana, possiamo dire che il territorio è sicuramente presidiato e zero incendi boschivi negli ultimi due anni lo confermano".

 

Info e iscrizioni: nva_protezionecivile@libero.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -