Modigliana, via libera dal Consiglio Provinciale al progetto di difesa del country hospital

Modigliana, via libera dal Consiglio Provinciale al progetto di difesa del country hospital

Modigliana, via libera dal Consiglio Provinciale al progetto di difesa del country hospital

FORLI' - E' stato approvato all'unanimità nel corso del Consiglio Provinciale di Forlì-Cesena  l'ordine del giorno proposto dai gruppi consiliari Popolo della Libertà, Lega Nord, Unione di Centro sul country hospital di Modigliana, nel Consiglio Provinciale del 4 aprile. Ha presentato il documento in difesa della struttura sanitaria il consigliere Valerio Roccalbegni (PdL): "E' nostro dovere difendere questo progetto pioniestico della regione Emilia-Romagna".

 

Il country hospital, ha aggiunto Roccalbegni, "è una via di mezzo tra l'ospedale e l'assistenza socio-sanitaria, una soluzione che la Regione è riuscita a impostare bene, tanto che ben 13 regioni d'Italia oggi hanno colto questo modello, accreditandolo, mentre paradossalmente la Regione Emilia-Romagna, che l'ha inventato, alla fine non ha previsto. Alla fine per risparmiare poche migliaia di euro andremo a paralizzare i country-hospital di Modigliana e Premilcuore". Continua Roccalbegni: "Stiamo venendo meno al valore base del dare la miglior assistenza possibile; chiediamo di garantire a tutti pari diritti e la possibilità di avere la miglior sanità possibile. D'altro canto i risparmi sono minuscoli rispetto al mare magnum della spesa sanitaria. Non dobbiamo eliminare i country hospital ma farne uno per vallata".

 

Nel documento, tra le altre cose, si spiega che a Modigliana "il già avvenuto taglio di dipendenti, l'eliminazione del percorso ospedaliero (con la possibilità di avere prestazioni diagnostiche e consulenze all'interno dell'Ospedale Morgagni-Pierantoni in tempi sovrapponibili a quelli dei reparti), la prospettata retrocessione a servizio sociosanitario (peraltro in parte già attuata), ed il timore paventato che alla drastica riduzione dei servizi offerti, non ci sia più la collaborazione dei Medici di Medicina Generale, ciò porterebbe di fatto alla chiusura dell'esperienza, creando difficoltà insormontabili alla popolazione, prevalentemente anziana ed in condizioni di disagio anche economico, ed innescando possibili e non facilmente controllabili tensioni sociali che invece l'attivazione dell'ospedale di comunità aveva disinnescato proprio per la fiducia riposta in questo servizio da parte dei cittadini".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il Pd è intervenuto il consigliere Francesco Zoffoli, che ha toccato anche il caso di Forlimpopoli: "L'ordine del giorno ci trova concordi. Anche le risposte che l'ospedale di Forlimpopoli dà al territorio non sono da sottovalutare. Se il problema è il rientro dei conti allora bisogna procedere in un altro modo: vedere dove sono possibili risparmi, perché se il risparmio è di poche migliaia di euro allora non vale la pena creare allarme tra la popolazione. Prima di tagliare sulla carne viva, vale a dire sulle strutture funzionanti, è più importante partire dall'unificazione amministrativa e dall'area vasta, vale a dire incidere sui costi gestionali piuttosto che sui servizi resi". Tira le somme Maria Grazia Bartolomei, capogruppo dell'Udc: "E' necessario riconfermare il ruolo dei country hospital nel Pal. Per questo deve essere profuso ogni sforzo per l'accreditamento di queste strutture". L'ordine del giorno è stato approvato all'unanimità dei presenti.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    Bene questa soluzione per adesso bipartisan: vedremo chi e come si difenderanno i country hospital al momento che ne verrà ordinata la chiusura !!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -