Mons. Crociata: ''I criminali fuori dalla Chiesa''

Mons. Crociata: ''I criminali fuori dalla Chiesa''

Mons. Crociata: ''I criminali fuori dalla Chiesa''

ASSISI - Chi fa parte della mafia o della criminalità organizzata è automaticamente escluso dalla Chiesa cattolica. Lo ha affermato il segretario generale della Cei, monsignor Mariano Crociata, da Assisi, dove i presuli sono riuniti nella loro sessantesima assemblea generale. "E' evidente che il tema della criminalità organizzata è ben presente nel documento; una realtà drammatica ma non disperata e non invincibile", ha affermato Crociata nel corso di una conferenza stampa.

 

"Non c'è bisogno - ha aggiunto monsignor Crociata - di comminare esplicite scomuniche perchè chi vive nelle organizzazioni criminali è fuori dalla comunione anche se si ammanta di religiosità". "Piuttosto - ha chiosato - non si risolve questo dramma sociale che si estende a tutta l'Italia, e non solo al Sud, solo richiamando l'esclusione dalla Chiesa, ma si risolve con un impegno di tutti, della istituzioni, della magistratura".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -