Montefiore Conca: Michele nasce in macchina, sulla provinciale 35

Montefiore Conca: Michele nasce in macchina, sulla provinciale 35

Montefiore Conca: Michele nasce in macchina, sulla provinciale 35

MONTEFIORE CONCA - Parto in auto sulla provinciale 35: Michele aveva troppa fretta di venire al mondo. Lo 'staff' ostetrico era composto da papà Daniele e dai due fratellini, di 7 e 8 anni. La mamma Alessia ed il suo piccolo stanno bene, dopo questa incredibile esperienza e sono ricoverati in ostetricia all'Infermi. Michele si era stufato di stare nella pancia della mamma e tutto si è svolto nel giro di poco più di un'ora, una settimana prima della fine del tempo.

 

Le prime doglie sono cominciate intorno all'1.30 del mattino: si parte. I bimbi vengono svegliati, la 39enne Alessia si sistema sul sedile anteriore dell'auto ed il marito alla guida. Tutti in macchina pronti a raggiungere prima i nonni a Riccione, per lasciare i due figli, intanto che la mamma partorisce, poi l'ospedale di Rimini.

 

Ma alle 2.20 si rompono le acque e la famiglia si trova ancora sulla statale, lontana da Riccione. Alessia non riesce a trattenere le spinte e la macchina accosta. E' buio pesto. A questo punto i bambini fanno da sostegno alla mamma e Daniele si improvvisa ostetrico. Dopo 4 spinte il piccolo Michele viene alla luce. Alle 2.35 il padre lo prende in braccio, gli toglie il cordone ombelicale da intorno al collo e arriva l'ambulanza. Ottimo lavoro di squadra ed un'emozione fortissima.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -