Monti: "Riforma lavoro anche senza accordo"

Non c'è all'orizzonte una nuova manovra “perchè ci sono margini di prudenza”. Lo ha sottolineato il premier Mario Monti, incontrando la comunità finanziaria a Piazza Affari

Non c'è all'orizzonte una nuova manovra “perchè ci sono margini di prudenza”. Lo ha sottolineato il premier Mario Monti, incontrando la comunità finanziaria a Piazza Affari. Sul tema della riforma del lavoro il presidente del Consiglio si è detto “fiducioso” che si possa arrivare ad un accordo con le parti sociali, ma punta a presentarla in Parlamento “entro fine marzo”. Insomma, “anche senza tale accordo”, perchè “non possiamo consentire poteri di blocco troppo paralizzanti”.

Monti ha anche affrontato il tema della riforma fiscale, ribadendo che “l'obiettivo di far affluire ai contribuenti onesti, in forma di minore aggravio fiscale, il gettito della lotta accresciuta contro l'evasione”. “Vogliamo rendere ai contribuenti onesti la vita più semplice dal punto di vista fiscale e ci saranno molti provvedimenti in questo senso”, ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -