Morciano: cittadino e attività commerciali al centro dei nuovi piani di sviluppo

Morciano: cittadino e attività commerciali al centro dei nuovi piani di sviluppo

MORCIANO - L'Amministrazione comunale morcianese propone un nuova linea di sviluppo urbano valorizzando le zone centrali della città prestando attenzione alla qualità della vita e alla vocazione commerciale di Morciano.

 

Per raggiungere questi obiettivi il sindaco, Claudio Battazza ha annunciato di voler apportare importanti interventi di revisione sui piano di riqualifica urbana previsti dalla precedente amministrazione sulle ex scuole medie di via Roma, sul Padiglione fieristico. Ulteriori proposte di riqualifica riguarderanno il centro storico: la ‘Morciano antica' avrà finalmente nuova luce con interventi di adeguamento strutturale ed un arredo urbano uniforme.

 

Rispetto agli accordi di programma del 2007 nell'area delle Ex scuole medie morcianesi non verranno inseriti spazi dedicati al residenziale, né ad uffici e negozi. L'impianto edificatorio attuale verrà mantenuto, ampliandolo di soli 800 metri quadri e destinandolo ad essere ‘Polo dei servizi' per la città e per l'Unione della Valconca.

 

Gli accordi di programma 2007 prevedevano in cambio della costruzione della nuova scuola media la cessione dell'area compresa tra via Forlì e via Roma, con la seguente capacità edificatoria:

·         1218 metri quadri di residenziale

·         291 mq di uffici

·         718 mq di negozi

·         1.145 mq di residenza e servizi per anziani

 

A cui andava aggiunto un 40% di superficie accessoria di 1.349 mq per un totale di 4.722 mq edificati nel cuore di Morciano.

 

L'Amministrazione Battazza ha, invece proposto di non incrementare esageratamente il comparto urbano, optando per il mantenimento dell'esistente metratura da destinare in parte a Sede degli uffici dell'Unione della Valconca, ma anche come sede del Centro sociale anziani, Sede polivalente per le numerose associazioni presenti sul territorio e la possibilità di un ampliamento di circa 800 mq da destinare a sede di servizi ed in conclusione l'inserimento di aree verdi.

 

Il Comparto fieristico, necessita di un intervento di riqualifica strutturale e di un ampliamento delle aree per poter essere ancora appetibile agli espositori in linea con le proposte di mercato e capace di soddisfare le esigenze dei numerosi visitatori che seguono eventi o fiere proposte da Morciano.

La superficie su cui si estende oggi è di circa 2.000 mq e alle spalle della struttura possiede un parcheggio di 107 posti auto.

 

Il progetto legato all'Accordo di programma 2007 prevedeva la realizzazione dell'ampliamento del Padiglione a fronte della cessione di ingenti aree edificabili che nello specifico si dividevano in: 683 mq di residenziale, 782 di uffici, 407 di negozi, 748 di superficie accessoria per un totale di 2.620 mq.

 

Gli spazi espositivi del complesso fieristico, invece si sarebbero estesi su 3.090 mq di spazi espositivi. In tutto sarebbe stata edificata una superficie di 5.710 mq a cui andavano ad aggiungersi parcheggi interrati.

 

L'idea lanciata dall'Amministrazione Battazza è quella di raddoppiare gli spazi espositivi ampliando il Padiglione con nuovi 2.100 mq (totale delle superfici previste 4.100 mq) azzerando però le aree precedentemente destinate a nuovi appartamenti e locali da destinare ad uffici e negozi. Il tutto nell'ottica di valorizzare il commercio evitando il sovraffollamento del centro cittadino. Rispetto agli accordi del 2007 il Padiglione avrà 910 mq in più; ciò comporterà la riduzione dei posto auto a disposizione da 107 a 50, va tuttavia ricordato che è intenzione dell'Amministrazione costruire un parcheggio interrato da 500 nuovi posto auto nella vicina piazza Risorgimento.

 

Il nuovo comparto fieristico compreso tra via Forlani e via XXV Luglio sarà ricoperto da pannelli fotovoltaici per la produzione di energia pulita, stimata annualmente in 524.600 kW/h.

Altra serie di interventi di riqualificazione cari all'Amministrazione sono previsti in pieno centro storico. Riguardano le vie e le piazzette su cui sorse e si sviluppò Morciano a partide dall'800. Le zone interessate sono via Ronci e Piazza Giovanni Paolo II (i lavori avranno inizio entro l'anno), piazze Umberto I e Garibaldi, a seguire via Poggio e via Aia Pasini sino a via Foro Boario.

 

Oltre alla parte storica di Morciano si intenderà valorizzare ed innovare il centro cittadino, ricco di attività commerciali ed uffici. Attraverso la realizzazione di nuovi spazi utilizzabili durante tutto l'anno si vogliono creare ‘poli d'attrazione' che consentano la trasformazione del commercio ‘'mordi e fuggi'' in shopping.

 

Al centro delle nuove proposte vi è la creazione di una ‘galleria commerciale cittadina' coprendo una o più vie del quadrilatero centrale morcianese: il cuore della Città commercio. Un'idea assolutamente innovativa ed unica nel panorama provinciale, una proposta suggestiva per qualificare ulteriormente la città incentivando il passaggio di visitatori e rilanciando le attività commerciali.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -