Morte Cucchi,chiesti 13 rinvii a giudizio

Morte Cucchi,chiesti 13 rinvii a giudizio

Morte Cucchi,chiesti 13 rinvii a giudizio

ROMA - Per la morte di Stefano Cucchi, il giovane trentunenne deceduto il 22 ottobre scorso ad una settimana dall'arresto effettuato dai Carabinieri per spaccio di droga, i pm della Procura di Roma Vincenzo Barba e Francesca Maria Loy, hanno chiesto il rinvio a giudizio di tre guardie carcerarie, sei medici, tre infermieri e un funzionario del Dap. I reati ipotizzati vanno dall'abbandono di persona incapace, a lesioni personali, al falso e all'abuso d'ufficio.

 

Inizialmente le guardie carcerarie erano state accusate di omicidio preterintenzionale e i medici di omicidio colposo, che prevede una pena fino a 5 anni di reclusione. Secondo le conclusioni della Commissione parlamentare d'inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio sanitario nazionale, Cucchi sarebbe morto per disidratazione ma anche per responsabilità dei medici dell'ospedale dove era ricoverato, che non si sarebbero resi conto della gravità della sua situazione. Sulle richieste si pronuncerà il gup Rosalba Liso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -