Morti bianche, 6 arresti nel Casertano

Morti bianche, 6 arresti nel Casertano

Morti bianche, 6 arresti nel Casertano

CASERTA - Associazione per delinquere finalizzata alla concussione, corruzione, rifiuto d'atti d'ufficio e falsità ideologica. Con queste accuse i Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere e Grazzanise (Caserta) hanno arrestato sei persone in merito al drammatico incidente presso l'azienda DSM di Capua, costato la vita a tre operai.

 

Alcuni destinatari delle misure hanno svolto ispezioni e avrebbero addomesticato le verifiche sulla sicurezza sul lavoro. I carabinieri di Grazzanise hanno accertato che un gruppo di ispettori dell'Ausl di Santa Maria Capua Vetere obbligava alcuni imprenditori edili, controllati in precedenza, di rivolgersi a consulenti del lavoro di loro "fiducia" per redigere la documentazione, in particolare di Documenti di Valutazione Rischi, e per le certificazioni previste dalla normativa per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Questi consulenti venivano imposti con minacce di sanzioni amministrative e sequestri.

 

Gli uomini dell'Arma hanno anche sequestrato sette cantieri edili a Santa Maria Capua Vetere e in alcuni comuni vicini dopo aver verificato la presenza di documentazione falsa. I militari hanno anche scoperto un assenteismo di massa tra buona parte dei dipendenti del Dipartimento di Prevenzione dell'Ausl di Santa Maria Capua Vetere, dove poche persone timbravano i cartellini anche per i colleghi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -