Morti bianche, tragico sabato: due morti lungo le ferrovie

Morti bianche, tragico sabato: due morti lungo le ferrovie

Morti bianche, tragico sabato: due morti lungo le ferrovie

ROMA - Quella di sabato è stata una giornata nera sul fronte infortuni sul lavoro. Un tecnico di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs) ha perso la vita nella notte tra venerdì e sabato dopo esser stato investito dall'Espresso 1940 Palermo - Torino mentre stava lavorando lungo la linea Roma-Cassino in prossimità della località di Piedimonte San Germano. Un altro incidente mortale sulla rete ferroviaria si è verificato a Sassari: la vittima è un macchinista.

 

L'INCIDENTE DI PIEDIMONTE SAN GERMANO - La vittima, il 57enne Armando Iannetta,

erano intervenuto insieme ad altri tre operai per riparare un problema all'impianto di segnalamento del binario dispari, quello percorso dai treni diretti a sud, posto tra la stazione di Piedimonte e di Cassino. Per cause in corso di accertamento il 57enne ha attraversato i binari mentre sopraggiungeva il convoglio. Nell'impatto è deceduto sul colpo. La circolazione ferroviaria sulla Roma - Cassino è rimasta interrotta fino alle 4.30 di sabato. Il Gruppo Ferrovie dello Stato ha avviato tutti i necessari approfondimenti per chiarire le cause della tragedia. Sull'episodio indagano gli agenti della Polfer di Cassino, mentre il magistrato della Procura della Repubblica, Maria Beatrice Siravo, ha aperto un'inchiesta.

 

L'INCIDENTE DI SASSARI - L'incidente si è verificato nei pressi di Sassari. Il macchinista, originario di Ploaghe (Sassari), si trovava sul treno proveniente da Chilivani (Sassari) quando si è schiantato contro i massi presenti sui binari ed è deragliato. Il conducente del mezzo è rimasto ucciso sul colpo. Sul treno viaggiavano quattro passeggeri, uno dei quali è rimasto ferito lievemente. Secondo gli inquirenti, i massi che si trovavano sui binari sono precipitati dai costoni rocciosi sovrastanti la ferrovia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -