Moschea a Galeata, Bartolini: "Errani faccia i controlli"

Moschea a Galeata, Bartolini: "Errani faccia i controlli"

Moschea a Galeata, Bartolini: "Errani faccia i controlli"

Controlli anche sulla moschea non regolare a Galeata. Il consigliere regionale del Pdl, Luca Bartolini lo chiede direttamente al Presidente della Regione, Vasco Errani, "sollecitato da diversi cittadini Italiani di Galeata preoccupati per le continue concentrazioni di islamici presso un piccolo ufficio in disuso e regolarizzato recentemente come centro di ritrovo culturale, ma di fatto utilizzato come pseudo moschea non regolare".

 

"Quando pochi mesi fa, in un area attrezzata privata nella stessa vallata del Bidente, ho organizzato una festa di ringraziamento ai miei elettori - spiega Bartolini - nonostante avesse una durata di sole 3-4 ore, ho subito ricevuto la improvvisa visita di scrupolosi ispettori Ausl che hanno controllato puntigliosamente se avevamo applicato tutto quanto previsto dalle rigidissime normative regionali in materia di sicurezza ed igienico sanitarie. Ovviamente eravamo in regola con tutto ma ho lamentato dubbi sul fatto che questi controlli venissero fatti così puntuali ed in eguale misura anche per le feste dell'Unità o per i tanti finti centri culturali islamici della nostra Provincia con feste o iniziative che non durano solo tre o quattro ore come la nostra Festa Pdl".

 

"Con questa interrogazione ho quindi richiesto al Presidente Errani di pretendere dall'Ausl di Forlì e da tutte le autorità competenti - conclude - gli stessi rigorosi controlli che vengono richiesti a noi Italiani per qualsiasi attività che preveda la concentrazione di persone. Nessuno vuole negare a nessuno di pregare, ma chiediamo che vengano fatte rispettare rigorosamente tutte le condizioni igienico sanitarie e di sicurezza, al pari di quanto richiesto a noi cittadini Italiani."

 

 

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Errani non c'entra niente. Che poi i diversi uffici amministrativi (ASL, Edilizia, etc) vengano usati come strumento blandamente repressivo di individui o imprenditori non allineati alla maggioranza locale è naturale e ovvio. In altre regioni se del caso usano il piombo (... e non in microparticelle), qui da noi la maggioranza usa in modo evoluto e intelligente gli strumenti giuridici che ha a disposizione per garantire un vantaggio competitivo a soggetti o investitori che le sono vicini. Se la ditta edile X apre un cantiere, all'imprenditore fanno pure una colonscopia (senza anestesia topica) per vedere se è tutto a posto. Se lo fa una coop del giro gusto, probabilmente non succede niente. Ma è la vita, sono regole del gioco. In questo senso Bartolini fa bene a tenere alta la guardia, per il resto, lasci stare Errani e la regione su questo. Se ne ricorrono i presupposti, al più interessi la questura.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    I cristiani dovranno essere consapevoli anche di ricercare con i musulmani un'intesa su come contrastare quegli aspetti che, al pari dell'estremismo, minacciano la società. Mi riferisco all'ateismo, al materialismo e al relativismo. Cristiani, musulmani ed ebrei possono lavorare per raggiungere questo comune obiettivo. Credo che occorra un nuovo umanesimo per contrastare questi fenomeni perversi, perché soltanto la centralità della persona umana è un antidoto che previene il fanatismo e l'intolleranza. Ecco perché la politica estera italiana vede nella promozione della libertà religiosa un punto fondamentale, trattandosi di un diritto fondamentale di ciascuna persona umana. Non è una questione collettiva, è una questione della persona. Il Governo italiano ha fatto molto. Ci siamo impegnati nell'Unione europea. Ho promosso un'azione complessiva che potesse portare a un sostegno europeo alla libertà religiosa, promuovendo i diritti delle persone che appartengono alle minoranze religiose, pensando ovviamente alla minoranza cristiana che in molti Paesi del mondo soffre. Bartolini si adegui... la dichiarazione sopra citata è del ministro Fratini (la doppia è omessa volutamente, visto che gli manca solo il saio e la vergogna) . Se la prenda con gli ateacci materialisti e perversi....

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Come centro culturale passi, ma usare la stanza per pregare è intollerabile. Anch'io come Bartolini penso che la gente che prega sia pericolosa, anzi io sarei ancora più deciso, estenderei i controllli a tutti i luoghi di culto di ogni tipo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -