Moschea alle Bassette: "difendiamo il diritto alla libertà di culto"

Moschea alle Bassette: "difendiamo il diritto alla libertà di culto"

Moschea alle Bassette: "difendiamo il diritto alla libertà di culto"

RAVENNA - Moschea alle Bassette di Ravenna: l'iter procede. La comunità islamica ravennate ha acquistato l'area di 3.800 metri quadri e si prepara ad incontrare, giovedì prossimo, il Sindaco, Fabrizio Matteucci e l'assessore comunale all'immigrazione, Ilario Farabegoli, per presentare una bozza di progetto. "Io non difendo ne moschee, né chiese - sottolinea Farabegoli - difendo il diritto costituzionale della libertà di professare la propria religione alla luce del sole".

 

Dopo le polemiche del centrodestra, sulla possibilità che il centro islamico sorgesse su un terreno comunale, "che non sarebbe stato regalato, ma assegnato tramite bando", specifica Farabegoli, la comunità ha acquistato l'area dall'immobiliare Altezze srl. Ed ora si procede verso l'iter burocratico per la concessione edilizia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il fatto che la comunità abbia voluto mostrare il progetto prima a noi, senza presentarlo direttamente agli uffici competenti - conclude l'assessore - denota grande rispetto reciproco, frutto dei buoni rapporti sempre intercorsi con l'amministrazione".

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    forli cesena ravenna ma da dove arrivano tutti questi soldi allimprovviso per costruire moschee.qulcosa non quadra nessuno indaga e potenza dei compagni,ma finira ,la gente e stufa

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Confermo, non sono tutti uguali...sai la differenza tra sciiti e sunniti? tra sunniti filo-sauditi e filo-re del Marocco? tra Ucoii ed altre associazioni islamiche? Forse le differenze pochi italiani le conoscono, ma i mussulmani le conoscono bene e conoscono i conflitti tra fazione e fazione. Le leggi valgono per tutti? Lo spero e vorrei poterlo verificare senza che mi diano del razzista.

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    @stefano: "non sono tutti uguali" da la dimensione del tuo pensiero. Guarda che le norme antimafia valgono anche per loro! oppure hai le PROVE che per loro non valgono? Le norme antimafia valgono per tutti, la questione è che, se le hai mai dovute rispettare, sono ridicole (e questo vale per tutti).

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    La libertà di culto non c'entra nulla, come non c'entra nulla il presunto odio verso i mussulmani...che non sono tutti uguali come già detto. Questa è proprio una questione di rispetto delle regole, a cominciare dalla chiarezza sulla provenienza dei soldi. Tra Forlì-Cesena e Ravenna sono investimenti da oltre un milione e mezzo di euro. Da dove vengono? Perchè le norme antimafia ed i controlli della finanza per loro non devono valere?

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    Voi siete solo accecati dall'odio verso i mussulmani: Questi si pagano il terreno, lo stabile, chiedono le autorizzazioni ... insomma tutto in piena regola, quindi è ovvio e laico fargliela costruire! Chiaramente devono essere rispettate tutte le norme comunali/statali, ma una volta che queste sono rispettate non vedo problemi, la legge è uguale per tutti quindi se loro la rispettano non ci sono problemi. Loro se le costruiscono con i loro soldi, mica come le chiese che le paghiamo in buona parte noi (anche chi è ateo come me ...) !!

  • Avatar anonimo di renzo397
    renzo397

    mi auguro che gli elettori facciano giustizia degli amministratori al soldo islamico.In un certo senso dobbiamo ringraziare giunte come questa perchè aprono la strada al ricambio.Si attacccano alla costituzione ,ma si badono bene dal verificare se esiste reciprocità nei paesi mussulmani.Il rischio è di diventare come la francia ,notoriamente il primo paese islamico europeo.E badate ,nonostante questo ,la francia ,come ricordano le cronache è ben lungi d'aver trovato la soluzione ottimale.In definitiva ,la sinistra nel suo insieme fa venire il sospetto che lavori per la destra,non si spiega altrimenti il masochismo autodistruttivo.Oppure sono deficienti!!

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Ancora una volta gli amministratori dimostrano scarsa conoscenza del mondo Islamico e della sua complessità, confondendolo con la Chiesa cattolica che è invece totalmente diversa. L'Islam non ha una gerarchia ecclesiastica, nè una unitaria organizzazione. Chi si erge a rappresentante di tutti i missulmani è spesso solo chi ha più mezzi economici disponibili e volontà di prendere un sopravvento politico su altre associazioni. Oggi in Europa le associazioni più ricche sono anche le più estremiste.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -