MotoGp, bagno di folla a Portoverde per DediKato

MotoGp, bagno di folla a Portoverde per DediKato

MotoGp, bagno di folla a Portoverde per DediKato

MISANO - Un parterre di stelle in piazzale Colombo a Portoverde per la IV edizione del Dedikato, il tradizionale appuntamento di beneficenza in occasione della MotoGp in Riviera che ricorda il pilota giapponese Daijiro Kato, la giovane promessa del Team Gresini che aveva scelto di vivere a Portoverde, località a pochi minuti dall'autodromo di Santamonica e dalla sede del Team di Fausto Gresini, che da sempre collabora alla realizzazione della manifestazione. Circa 4mila persone si sono ritrovate in piazza per assistere all'evento.

 

>LE IMMAGINI DELLA MANIFESTAZIONE

 

L'appuntamento, organizzato da Misano Eventi, è condotta per la prima volta dal giornalista Mediaset, Franco Bobbiese affiancato dal comico di Zelig, Raul Cremona, che ha regalato risate interpretando i personaggi del Mago Silvano e Omen. Una partecipazione eccezionale che dimostra il forte legame tra Misano, la 'Città dei motori', e i piloti e le case motociclistiche che partecipano al motomondiale.

 

Come ogni anno i campioni delle cassi 125, Moto2 e Moto Gp non si sono fatti attendere e uno dopo l'altro sono saliti sul palcoscenico, non prima d'aver firmato autografi e scattato foto con i tantissimi fans assiepati lungo li perimetro dell'area dedicata a piloti. Erano presenti Valentino Rossi, Marco Simoncelli, Toni Elias, Loris Capirossi, Marco Melandri, Mattia Pasini, Andrea Dovizioso, Julian Simon e Bradley Smith, oltre al manager sportivo Carlo Pernat, il dottor Claudio Costa, matteo Marzotto e gli ex campioni degli anni '80 Randy Mamola, Kevin Schwantz e l'ex campione del mondo , ora commentatore televisivo, Marco Lucchinelli.

 

La serata è iniziata nel ricordo di una piccola promessa del motociclismo: il tredicenne Peter Lenz morto lo scorso fine settimana in seguito ad un incidente durante il giro di ricognizione di una gara di contorno a Indianapolis. Il resto è stato puro moto-spettacolo con le punzecchiature tra Melandri e l'esperto Capirossi sul probabile ritiro del ravennate per correre in Superbike e sull'età del pilota bolognese, le immancabili gag di Supersic rimasto scalzo sul palco per mettere all'asta i suoi calzini autografati, le barzellette di Mattia Pasini, il giovane Bradley Smith che si toglie il sassolino nella scarpa dando del 'rompiscatole' all'ex compagno di scuderia Pasini sino a Valentino Rossi che ha ammesso di aver lasciato diverse volte il proprio motorino alle forze dell'ordine perchè truccato dall'abile amico e meccanico misanese Sgana. Tanti i temi legati al campionato dalle gomme all'elettronica, dalla sicurezza

sui circuiti al mercato piloti.

 

Toccante il ricordo di Kato del dottor Costa che ha dichiarato: "Daijiro ci ha insegnato che la vita comprende anche la morte, ma la sua scomparsa prematura è riscattata dal ricordo della gente presente questa sera, un ricordo che lo onora". Per Melandri ex compagno di squadra "Kato era un esempio, pilota corretto, aggressivo in pista, un vero professionista e una brava e seria persona al di fuori del circuito". Per Rossi, con cui Kato aveva corso la 8 ore, "è stato il più grande pilota giapponese e la promessa su cui Honda contava; dalla sua morte sono cambiate molte cose specialmente riguardanti la sicurezza sui circuiti".

 

Diverse premiazioni. Il Premio Città di Misano, consegnato dal sindaco Stefano Giannini, è andato al responsabile Progetto Moto Gp di Ducati, Alessandro Cicognani, motivato dal fatto che Misano, che questa primavera ha nuovamente accolto il World Ducati Week, per la Rossa di Borgo Panigale rappresenta una sorta di la Casa al mare. Il Premio Sgana è andato al meccanico misanese, Denis Pazzaglini che con la sua professionalità porta il nome di Misano in giro nei paddock di tutto il mondo. Valentino Rossi ha ricordato che quando entrambi correvano in minimoto, Denis era il pilota da battere nella gara di impennate a una mano sola, e ha persino ammesso di essersi ''raschiato'' più volte la schiena prima di riuscirci.

 

Il Premio Dedikato è stato consegnato da Valentino Rossi a Kevin Schwantz, il suo idolo da bambino. "Kevin - ha detto Valentino - mi ha dato l'ispirazione per diventare pilota. Il numero 34 era e il suo poster erano attaccati al muro di camera mia, per i piloti della mia generazione era l'esempio da seguire, il più emozionante ed entusiasmante". Matteo Marzotto, presidente della Fondazione per la ricerca sulla Fibrosi Cistica a cui va il ricavato dell'asta E-Bay che conterrà stivali, caschi (tra cui quello aerografato da 'ONE' al secolo Andrea Criscione e firmato dai piloti) oltre ad altri cimeli e la vendita delle T-shirt del Dedikato 2010, si è detto soddisfatto per quanto fatto sin ora e ha ringraziato tutti coloro che si stanno adoperando per la raccolta fondi e i piloti poiché "sono i migliori vettori di comunicazione".

 

A tutti i motociclisti è stato chiesto di seguire l'esempio di Melandri e Simoncelli che hanno già attaccato l'adesivo della FFC sulla loro carena. Molto apprezzata l'inedita iniziativa del Comune di Misano in collaborazione con Poste italiane che ha emesso due cartoline in edizione limitata e quattro annulli postali,uno per ogni giorno del Misano World Weekend (da giovedì 2 a domenica 5 settembre ).

 

I bolli, in ordine di emissione, raffigureranno: il numero 74 che apparteneva al pilota Daijiro Kato a cui è intitolata la serata di spettacolo e beneficenza Dedikato e che sarà reperibile allo stand in piazzale Colombo a Portoverde durante la serata di giovedì 2 settembre; due piloti in gara; l'annullo sarà reperibile allo spazio espositivo Misano Mondiale-Dedikato in via Litoranea Nord, 1 a Misano Mare dalle ore 18 alle 24 di venerdì 3 Settembre; un pilota in impennata; sabato 4 settembre l'annullo sarà reperibile nello spazio Misano Mondiale-Dedikato oppure nell'area commerciale, vicina all'ingresso del Prato Nord, all'interno del Misano World Circuit concessa gratuitamente da DORNA.

 

Nella stessa area, inoltre, saranno in vendita le T-shirt ufficiali Dedikato 2010 disegnate da Aldo Drudi, il cui ricavato sosterrà la ricerca sulla Fibrosi cistica. Gli orari: dalle 8 alle 14 e dalle 18 alle 24; il circuito di Santamonica di Misano Adriatico; l'ultimo annullo sarà in vendita durante le gare di domenica 5 settembre sempre nell'area commerciale del Misano World Circuit dalle 8 alle 18.

 

Sorprendente l'attenzione del pubblico dimostrata nei confronti della maglietta Dedikato 2010 disegnata da Aldo Drudi ed in vendita negli stand di Misano Eventi. Piace molto ai motociclisti, ma anche ai bambini. La T-shirt sarà in vendita nel corner Misano Eventi - Dedikato e all'interno dell'area commerciale del circuito durante le gare.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -