MOTOGP - Paura Reggiani: ''Ho temuto di perdere la gamba''

MOTOGP - Paura Reggiani: ''Ho temuto di perdere la gamba''

FORLI’ – Grande paura per l’ex pilota di moto Loris Reggiani incappato in una caduta mentre si stava allenando a fare dell’enduro in Sardegna, dove stava trascorrendo le vacanze di Capodanno, procurandosi delle lesioni ad una gamba. Tornato a Forlì, Reggiani è stato visitato dal dottor Claudio Costa e Giorgio Gondolini che hanno evidenziato la gravità delle ferite. Dopo esser stato operato d’urgenza all’ospedale di Imola, è sopraggiunta un’infezione e l’inizio di un calvario.


Chi è messo incollato davanti alla tv domenica scorsa per assistere su Italia Uno alla sessione di prove Irta della MotoGp a Jerez De La Frontera, non è certamente sfuggita l’assenza di Loris Reggiani da cronista al fianco di Guido Meda che aveva sottolineato l’infortunio dell’ex pilota. Il ‘Reggio’ è stato intervistato in esclusiva dal “Corriere Romagna” edizione Forlì, raccontando i retroscena di quanto accaduto.


L’incidente è avvenuto in occasione delle vacanze di Capodanno che il forlivese stava trascorrendo da amici. Si trovava in sella ad una moto da enduro, allenandosi facendo del fuoristrada. Improvvisamente la caduta, dalla dinamica che Reggiani ha definito “piuttosto sciocca” in quanto avvenuta da fermo. “Ho appoggiato istintivamente la gamba che era dalla parte della discesa, non sono riuscito a sostenere il peso de motore ed il ginocchio si è piegato verso l’esterno” ha spiegato il 48enne.


Tornato a Forlì, Reggiani è stato visitato dai dottor Claudio Costa e Giorgio Gondolini, che hanno evidenziato la gravità delle lesioni. L’ex pilota di motomondiale è stato operato d’urgenza all’ospedale di Imola dove gli sono stati una vite e due chiodi. “Ho passato due settimane di dolori e sotto morfina per scoprire infine, dalle analisi del sangue, che avevo un’infezione” ha sottolineato Reggiani.


Il forlivese, quindi, è stato sottoposto ad un’altra operazione per la rimozione dei ferri e per pulire l’infezione. “Ho fatto tre giorni di lavaggio al ginocchio, cura di antibiotici per un mese – ha proseguito il ‘Reggio’ - e sto facendo ancora la camera iperbarica, sperimentata dal dottor Costa due anni fa su un altro pilota, Mick Doohan”.


Dopo un periodo critico, Reggiani sembra esservi alle spalle il periodo critico anche se ha temuto di perdere la gamba. L’ex pilota dà appuntamento agli appassionati di motomondiale il 30 marzo per il Gran Premio di Jerez, anche se conta di partecipare a “Fuorigiri” con Marco Lucchinelli per i commenti della prima gara stagionale, in programma il 9 marzo in Qatar.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -