Motovedetta libica spara contro peschereccio di Mazara del Vallo

Motovedetta libica spara contro peschereccio di Mazara del Vallo

Motovedetta libica spara contro peschereccio di Mazara del Vallo

Un peschereccio della flotta di Mazara del Vallo, l' "Ariete", è stato raggiunto da alcuni colpi di mitraglia sparati da una motovedetta libica che gli aveva intimato di fermarsi. Il fatto è avvenuto domenica sera a largo delle coste libiche. Nessuna conseguenza fisica per l'equipaggio, che è riuscito a evitare l'abbordaggio e ad allontanarsi. Secondo quanto riferito dal capitano del motopesca, l'assalto sarebbe avvenuto a circa 30 miglia dalle coste libiche.

 

Si tratta di una zona al confine con la Tunisia, all'interno del golfo della Sirte, che le autorità di Tripoli, malgrado le norme del diritto marittimo internazionale, continuano a considerare di propria esclusiva competenza. I colpi hanno sfiorato la fiancata dell'imbarcazione ed un gommone utilizzato come tender.

 

L'imbarcazione dalla quale sono partiti i colpi sarebbe una delle sei appartenenti alla Guardia di Finanza, che il governo italiano ha consegnato alla Libia nell'ambito dell'accordo per contrastare l'immigrazione clandestina. Un'inchiesta è stata aperta dalla Capitaneria di Porto Empedocle che sta cercando di verificare la dinamica dei fatti. Secondo la Capitaneria di Porto, i libici "hanno sparato per colpire".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -