Musei dei Balcani, la Lega interroga la Regione

Musei dei Balcani, la Lega interroga la Regione

BOLOGNA - "Quali considerazioni hanno indotto la Giunta Regionale a ritenere necessaria, per fronteggiare le esigenze dei cittadini emiliano-romagnoli, una spesa di oltre 70.000 euro per il monitoraggio microclimatico dei Musei dei Balcani?". È quanto chiedono i consiglieri del gruppo della Lega Nord, Mauro Manfredini, Manes Bernardini, Stefano Cavalli e Roberto Corradi, in un'interrogazione presentata in Regione nella quale fanno presente che l'esecutivo regionale ha deliberato di affidare all'Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN) l'incarico di curare un progetto denominato MUSA, inserito nell'ambito dell'attività di cooperazione con i Paesi balcanici, finalizzato al: "monitoraggio microclimatico dei Musei dei Balcani", per la realizzazione del quale nei giorni scorsi è stato deciso uno stanziamento di € 70.500,00.

 

Ad avviso dei consiglieri "nell'attuale situazione economica non appare prioritario e vitale, per il benessere e la qualità dei servizi a favore dei cittadini emiliano-romagnoli, informare questi ultimi circa la qualità dell'aria o del microclima di alcuni musei presenti nei Paesi balcanici". In proposito i consiglieri del carroccio ricordano che per evitare l'aggravarsi della crisi economico-finanziaria, il Governo ha varato recentemente una ‘manovra' finalizzata ad ottenere risparmi di spesa da parte delle Pubbliche Amministrazioni, "specificatamente orientata ad evitare una consistente serie di ‘spese inutili' o non necessarie che caratterizzano una parte significativa delle uscite di un significativo numero di Enti pubblici locali". E le Regione - sottolineano infine i consiglieri - sono tra i soggetti pubblici invitati dal Governo ad adottare comportamenti di spesa più virtuosi, anche al fine di non inasprire la pressione fiscale a carico di cittadini ed imprese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -