Napoli, arrestati i killer di Teresa Buonocore

Napoli, arrestati i killer di Teresa Buonocore

Napoli, arrestati i killer di Teresa Buonocore

NAPOLI - A 48 ore dall'omicidio di Teresa Buonocore, avvenuto a Napoli in via Sponsilli gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato gli esecutori del delitto. Si tratta di Alberto Amendola, 26 anni, tatuatore di Portici, e Giovanni Avolio, 21 anni. La svolta nelle indagini è arrivata dopo il ritrovamento della pistola usata per il delitto e la finta denuncia di scomparsa del motorino fatta dal fratello di Amendola per proteggere il giovane.

 

Entrambi sono amici della famiglia di Enrico Perillo, l'imprenditore di Torre Annunziata condannata a 15 anni per aver molestato la figlia di Teresa Buonocore. Ancora trattenuti dalla Polizia Lorenzo Perillo, fratello di Enrico ed esponente locale del Pdl, e Patrizia Nicolino, moglie del condannato.Nel corso delle indagini, in un'area di rimessaggio di auto a Portici in via Madonnelle di proprieta' dei Perillo, la Polizia ha rinvenuto un vero e proprio arsenale.

 

Si tratta di 5 pistole di vario calibro, due pistole mitragliatrici, 2.632 cartucce di vario calibro, di cui numerose a palla blindata, perforanti e a pallettoni, due giubbotti antiproiettile, 18 caricatori, sei valigette per armi, tre fondine e materiale relativo alla custodia delle armi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -