Napoli, bufera sul Pd. Iervolino: "sospesi i due assessori, vedremo che fare"

Napoli, bufera sul Pd. Iervolino: "sospesi i due assessori, vedremo che fare"

Napoli, bufera sul Pd. Iervolino: "sospesi i due assessori, vedremo che fare"

Il sindaco di Napoli ha sospeso i due assessori finiti nella bufera scoppiata con gli arresti per la delibera sul cosiddetto "Global Service". ''Tra poco sospendero' i due assessori finiti agli arresti domiciliari, Di Mezza e Laudadio - ha annunciato Rosa Russo Iervolino -. Di Mezza me lo ha gia' chiesto''. La prima cittadina partenopea, a proposito del futuro della giunta, ha dichiarato: ''Ora c'e' una novita' e ci ragioniamo. Col mio partito e con la coalizione. Dopo decidero'''.

 

La Iervolino ha proseguito dicendo: "La discussione va aperta con i partiti politici con il mio partito e la coalizione, poi il sindaco vi comunicherà quello che deciderà". L'ex ministro della Pubblica Istruzione ha poi chiosato: "Per fortuna nessun rilievo di carattere penale viene fatto al sindaco".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Coinvolti anche due parlamentari. Tra le persone coinvolte nell'inchiesta, secondo quanto si è appreso, ci sarebbero anche due autorevoli parlamentari, molto noti nello scenario politico: si tratta di Renzo Lusetti (Pd) e Italo Bocchino (An) e vice presidente del gruppo del Pdl alla Camera. Anche per loro l'accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d'asta, ma a decidere sulle richieste d'arresto presentate dalla procura sarà la Camera dei deputati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -