Napoli, Contrada in ospedale per una tac

Napoli, Contrada in ospedale per una tac

CASERTA – L’ex funzionario del Sisde, Bruno Contrada, condannato a scontare in carcere dieci anni di reclusione per mafia, ha lasciato lunedì mattina il carcere militare di Santa Maria Capua Venere per eseguire una tac in ospedale napoletano. La notizia è stata diffusa dall’avvocato Giuseppe Lipera.


Il legale lo ha appreso dai familiari di Contrada, il fratello Vittorio e la sorella Anna, e dal cognato, il generale Giancarlo Tirri, che in mattinata si erano recati per un colloquio in carcere. Qui hanno appreso del trasferimento in ospedale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -