Napolitano ricorda le vittime della Mafia: ''Vorrei la ricerca della verità''

Napolitano ricorda le vittime della Mafia: ''Vorrei la ricerca della verità''

Palermo - "Vorrei la ricerca della verità, bisogna fare luce su tutte le vicende sulle quali piena luce non è stata fatta". Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, intervenendo al 'Giardino della memoria' di Palermo dove ha commemorato le vittime della mafia.

"Io nei mesi scorsi ho creduto di dover intervenire, nonostante tutto, nel modo piu' corretto possibile perchè ci fosse la decisione del Parlamento per una giornata in memoria delle vittime del terrorismo. Vorrei accomunare, nello stesso omaggio, nello stesso sentimento di riconoscenza le vittime dello stragismo della mafia e del terrorismo, perchè si tratta di persone tutte cadute per la libertà e per la democrazia, per la legalità repubblicana".

"La mafia sta rialzando la testa - ha affermato il capo dello Stato - Evidentemente la mafia non era così immersa, speriamo che possa essere immediatamente contrastata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della commemorazione sono stati piantati quattro alberi piantati nei terreni confiscati alla cosca dei Greco di Ciaculli per ricordare la strage di Portella della Ginestra del '47, l'omicidio di Pio La Torre (il 30 aprile 1982), quello dell'attivista Peppino Impastato (9 maggio 1978) e la strage di Capaci del 23 maggio del 1992 in cui morì Giovanni Falcone. ''Per me la memoria delle vittime della mafia è anche il ricordo personale - ha detto commosso Napolitano - ricordo quel giorno, quando, lontano dall'Italia, appresi la notizia dell'assassinio di Pio La Torre. Ricordo anche quando mi fu comunicata, con voce rotta dall'emozione la notizia della strage di Capaci in cui fu ucciso Giovanni Falcone".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -