Natale, Confcommercio: "Vogliamo l'albero tradizionale"

Natale, Confcommercio: "Vogliamo l'albero tradizionale"

Natale, Confcommercio: "Vogliamo l'albero tradizionale"

FORLI' - Che non sarà facile accontentare tutti è chiaro. La linea del Comune di Forlì di affidare l'allestimento natalizio di Piazza Saffi ai forlivesi, tramite un bando, suscita le prime reazioni. "Avrei preferito che l'amministrazione aprisse un bando per finanziare un albero tradizionale - afferma Luciano Santarelli, direttore di Confcommercio - è rischioso cercare la novità a tutti i costi e credo comunque che si sarebbero potuti trovare anche 10mila euro per il progetto del Natale".

 

>SONDAGGIO, COSA NE PENSI?

 

Il Comune, nel bando di gara per il concorso di idee, specifica infatti che il contributo erogato dalle proprie casse per il progetto che verrà scelto, sarà di 5 mila euro, in quanto una delle condizioni per l'approvazione dei progetti è l'autofinanziamento. Questo punto preoccupa anche Confesercenti: "Potrebbe verificarsi un problema di risorse - spiega il direttore, Giancarlo Corzani - se arrivasse solo una proposta interessante, ma senza finanziamenti, potremmo muoverci tutti insieme per cercare gli sponsor. Il vero dato che amareggia è la carenza di risorse, anche se mi rendo condo della situazione dei bilanci. Le buone idee saranno gradite, speriamo che arrivino proposta anche dai giovani". Il problema è che per vincere il bando è necessaria la condizione dell'autofinanziamento.

 

Confcommercio resta sul tradizionale: "In tutte le piazze del mondo c'è l'albero di Natale, non credo costi cifre proibitive. In ogni caso si potrebbe fare un albero da 5mila euro, magari anche da 10mila e comunque penso che i simboli del Natale vadano rispettati - continua Santarelli - sempre con un'attenzione al rispetto per l'ambiente. Anno scorso le polemiche sono state inevitabili".

 

Adesso non resta che attendere l'esito del bando di gara. Per capire quale progetto verrà scelto dalla commissione tecnica e, soprattutto, se ci sarà il tanto agognato albero di Natale.

 

Chiara Fabbri

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Tanto rumore per nulla. Che si faccia un albero come si è sempre fatto con le giunte precedenti (Masini, Rusticali, ...) e che confcommercio (che dalle luminarie trae vantaggio economico) ci metta un piccolo contributo.

  • Avatar anonimo di minotauro
    minotauro

    comunque si faccia,ci saranno sempre polemiche. E' molto meglio non fare nulla, e usare quei fondi pubblici o privati che siano per i più bisognosi,è il modo migliore per festeggiare il natale.

  • Avatar anonimo di dottorzivago
    dottorzivago

    che senso ha tagliare un albero vero e pagarlo un sacco di soldi dei contribuenti? Che ci pensi la concommercio, magari optando per un albero finto. Tanto io a Forlì in centro non compro più nulla. Non perchè manchi l'albero, ma per via delle vetrine. Il mio è solo un giudizio personale, ma in centro regna la bruttezza.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    E' un modo del Comune per lavarsene le mani. Noto però un miglioramento rispetto agli alberi fatti con materiale di recupero del Natale 2009: forse si è giustamente pensato che la Circoscrizione 1 abbia già abbastanza rottami nel proprio Consiglio.

  • Avatar anonimo di Federico
    Federico

    Confcommercio potrebbe prendere l'occasione per metterci finalmente i soldi. Non sarebbe male.....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -