'Ndrangheta, operazione 'Artemisia'': 35 ordinanze di custodia cautelare

'Ndrangheta, operazione 'Artemisia'': 35 ordinanze di custodia cautelare

'Ndrangheta, operazione 'Artemisia'': 35 ordinanze di custodia cautelare

REGGIO CALABRIA - Associazione mafiosa, omicidio e tentata estorsione. I Carabinieri sono stati impegnati lunedì mattina nell'operazione "Artemisia" contro la 'ndrangheta in Calabria che ha portato all'esecuzione di 35 ordinanza di custodia cautelare. Gli arresti, che sono stati seguiti anche nelle province di Asti, Brescia, Varese e Vercelli, arrivano al termine di un'inchiesta su presunti affiliati a cosche della 'ndrangheta, tra le quali è da tempo in atto uno scontro per il controllo del territorio e del comune di Seminara. Agli indagati sono state contestate una serie di estorsioni oltre al porto abusivo di armi ed altri reati. In manette sono finite anche sei donne, che avrebbero avuto un ruolo chiave nella decisione di un omicidio e di tentati omicidi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione segue quella compiuto nel novembre del 2007 che aveva portato all'arresto di tredici persone. Tra queste finirono in manette l'allora sindaco di Seminara Antonio Pasquale Marafioti, il vicesindaco Mariano Battaglia, e Rocco Antonio Gioffrè, capo dell'omonima cosca accusata di avere condizionato le elezioni comunali a maggio 2007. Attualmente il comune di Seminara è commissariato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -