Nettuno, indiano picchiato e bruciato: non è in pericolo di vita

Nettuno, indiano picchiato e bruciato: non è in pericolo di vita

Nettuno, indiano picchiato e bruciato: non è in pericolo di vita

ROMA - Hanno picchiato un immigrato indiano e poi l'hanno bruciato. E' caccia ai responsabili dell'aggressione a sfondo xenofoba e razzista compiuta domenica mattina nella stazione di Nettuno, in provincia di Roma. Sul grave episodio indagano i Carabinieri della Compagnia di Anzio, della stazione di Nettuno e del Nucleo Investigativo di Frascati, che hanno ascoltato alcune persone. Al momento, hanno reso noto gli inquirenti, sarebbero state effettuate alcune identificazioni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il malcapitato, 35 anni, inizialmente trasportato all'ospedale di Nettuno, è stato trasferito al centro ustioni del Sant'Eugenio di Roma dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Fortunatamente non è in pericolo di vita. I medici gli hanno riscontrato ustioni di terzo grado agli arti inferiori, alle mani, a parte dell'addome e al collo. Secondo i primi accertamenti è stato colpito con una bottiglia alla testa. Una volta finito a terra è stato cosparso di benzina e dato alle fiamme.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -