Neve a Cesena, il Comune sommerso dalle mail dei cittadini

Neve a Cesena, il Comune sommerso dalle mail dei cittadini

Neve a Cesena, il Comune sommerso dalle mail dei cittadini

CESENA - Una giornata impegnativa anche per l'amministrazione di Cesena quella di mercoledì. "Ogni giorno di neve ci costa 100mila euro - sottolinea il Sindaco, Paolo Lucchi - tra mezzi, personale e sale. Mercoledì abbiamo ricevuto 200 mail di cittadini a Cesenadialoga, segnalazioni, lamentele e anche improperie. Abbiamo risposto a tutte, tranne a quelle che contenevano insulti". I lavori per la pulizia delle strade erano già partiti martedì sera, intorno alle 22.

 

Poi dalle 2 di mercoledì sono entrati in azione tutti e 50 i mezzi. "Abbiamo fatto tutto quello che potevamo, secondo le nostre possibilità - spiega il primo cittadino - il personale addetto ha fatto turni massacranti. Noi ci eravamo basati sulle previsioni meteo del sito della Regione, che davano neve tra i 10 e i 15 cm". La mole di lavoro è stata molto più ingente del previsto.

 

"I danni più grossi sono quelli alle piante, per la maggior parte di privati, sulle quali siamo intervenuti e all'asfalto, per il passaggio di spazzaneve e per il sale. Ma la neve va vissuta con serenità, si tratta di un fenomeno naturale, non di una stranezza".

 

Chiara Fabbri

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Simon
    Simon

    Il fatto è che al giorno d'oggi c'è sempre bisogno di dare la colpa a qualcuno. Nevica ed è difficile girare in auto? E' colpa del Sindaco, ovvio! Ci vorrebbe un po' più di tranquillità nell'affrontare le emergenze cercando, ciascuno a seconda delle proprie possibilità, di dare una mano. Sono sempre meno le persone che lo fanno e sempre di più invece quelle che si sfogano "urlando" contro un nemico di fatto inesistente. Alla fine, in fondo, la "super criticità" è durata due giorni, dico DUE GIORNI! I cesenati sono abituati troppo bene...

  • Avatar anonimo di fabione
    fabione

    voglio sperare che Alighiro sia pagato per farci il sermone sovietico, perchè altrimenti dovrei pensarne e parlarne male, tanto è indisponente. è diritto dei cittadini segnalare, lamentarsi e chiedere alle istituzioni, immagino che il Sindaco prenderà le distanze dall'enunciato di questo signore, per lasciare spazio al giusto atteggiamento democratico. la neve c'è stata, talmente tanta da impedire anche il fai da te, davanti a casa tua, gli interventi sono stati scarsi e lenti e gli Alighiero non bastano a risolvere il problema con una stupida bastonata pseudo civica

  • Avatar anonimo di Alighiero
    Alighiero

    Sarebbe ora di finirla con ste contumelie ogni volta che cade qualche fiocco di neve. Invece di inveire contro l'amministrazione, mettete mano al badile e spalatevi la neve ognuno a casa propria, non intralaciate il traffico muovendovi senza nemmeno un paio di catene alle ruote, e godetevi questa bella nevicata : E' NATURA!!!!

    • Avatar anonimo di Lia
      Lia

      carissimo Alighiero... ha volte si è obbligati ad andare al lavoro... ti assicuro che poi se non porti i bambini a scuola... nel pomeriggio devi andare a recuperare i compiti e le lezioni obbligatoriamente.... si può fare con internet? Certo, ma la nostra maestra non è così attrezzata... però pretende.... pensi che doverli lasciare a scuola e doverli andare a riprendere con gente che non monta le catene ai camion o  neanche ha gli antineve all'auto.... credi sia stato facile... a casa mkia la neve l'ho splata eccome... con l'auto impozzata... credi che non sarei stata a casa???????no non è colpa dell'ammisnistrazione, è colpa di tutti che pretendono e basta....

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Forse il sindaco dovrebbe chiedersi come mai molte lettere di cittadini contenevano improperi...chissà che non avessero le loro buone ragioni ad essere così arrabbiati.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -