Niscemi, 14enne scomparsa trovata morta carbonizzata in un pozzo

Niscemi, 14enne scomparsa trovata morta carbonizzata in un pozzo

Era scomparsa da Niscemi, in provincia di Caltanissetta, lo scorso 30 aprile. Il corpo carbonizzato della 14enne Lorena Cultraro è stato rinvenuto in un pozzo nelle campagne di Niscemi dai Carabinieri. A quanto pare la giovane è stata prima uccisa in un casolare. Quindi l'omicida ha bruciato il cadavere, gettandolo nel pozzo nei pressi di un capanno agricolo. Da una prima ispezione eseguita dal medico legale, ci sarebbero sul corpo di Lorena tracce di strangolamento.

 

E' toccato ai Vigili del Fuoco recuperare il cadavere. La 14enne aveva una fune attorcigliata alla vita, mentre all'altra estremità della corda era stato legato un sasso di grandi dimensioni probabilmente per tenere il corpo affondato nell'acqua.

 

La scomparsa della giovane era stata denunciata dal padre, il quale temeva che la figlia non si fosse allontanata volontariamente. Sul caso aveva aperto un'inchiesta la Procura di Caltanissetta. Dalle indagini sarebbe emerso che la 14enne il giorno della sua scomparsa si sarebbe incontrata con un uomo che sarebbe passato a prenderla nei pressi della scuola, in via Bandiera. Nei giorni scorsi gli uomini dell'Arma avevano ascoltato tre ragazzi, amici di Lorena, che lo scorso 30 aprile avevano assistito a parte della telefonata ricevuta dalla studentessa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -