Nobel a Robert Edwards, il Vaticano attacca: ''Scelta fuori luogo''

Nobel a Robert Edwards, il Vaticano attacca: ''Scelta fuori luogo''

Nobel a Robert Edwards, il Vaticano attacca: ''Scelta fuori luogo''

ROMA - "Ritengo che la scelta di Edwards sia completamente fuori luogo, i motivi di perplessità non sono pochi". E' il duro commento del presidente della Pontificia Accademia per la Vita, monsignor Ignacio Carrasco de Paula in merito alla decisione di assegnare il premio Nobel per la Medicina. al "padre" della fecondazione in provetta, il biologo ed embriologo inglese 85enne, Robert Edwards.

 

Secondo Carrasco il biologo è la causa del "mercato degli ovociti", degli embrioni abbandonati che "finiranno per morire" e dello "stato confusionale della procreazione assistita, con figli nati da nonne o mamme in affitto". Con la fecondazione in vitro, "in conclusione - ha aggiunto mons. Carrasco - direi che Edwards non ha in fondo risolto il problema dell'infertilità, che è un problema serio, né dal punto di vista patologico né epidemiologico".

 

"Radio Vaticana" ha affidato il commento al presidente dell'associazione Scienza e vita, Lucio Romano, il quale ha sottolineato "l'inaccettabilità delle tecniche di fecondazione in vitro, che comportano la selezione e soppressione di esseri umani allo stato biologico di embrioni". Il premio, ha aggiunto, "disattende tutte le problematiche di ordine etico e rimarca che l'uomo può essere ridotto da soggetto a oggetto".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di alessio di benedetto
    alessio di benedetto

    Riportare che cosa ne pensa il Vaticano della fecondazione assistita (proibita in Italia-Vaticania) è come chiedere ad un troglodita che cosa ne pensa della fisica quantistica. I giornali genuflessi della teocrazia Italiana o la smetteranno di riportare continuamente ciò che ne pensa codesto paese medievale dove la pena di morte è stata tolta soltanto nel 2001 o noi ci rifiuteremo di leggerli. La chiesa di Roma è sempre stata contro qualsiasi cosa che non favorisse i suoi interessi economici: è contro la libertà di stampa, contro i Gay, gli omosessuali, i DICO, I PACS, i matrimoni gay, contro unioni di fatto e il matrimoni dei preti, contro la libertà di culto e la sovranità popolare, in nome della sua visione totalitaria, intollerante ed illiberale che, da Costantino (IV sec.) in poi, l’ha contraddistinta in modo inequivocabile, contro le staminali, la maternità assistita, contro i comunisti e gli ebrei, contro i campesinos e la Teologia della liberazione, contro i processi per pedofilia a carico dei suoi chierici, contro i pagani, gli atei, contro tutte le altre religioni, contro il libero pensiero, contro la scienza e la conoscenza, contro la donna, le moderne tecnologie biomediche, la clonazione, l’esame prenatale, il parto indolore, l'inseminazione artificiale, contro la giustizia civile, contro le vittime di abusi sessuali clericali, contro i divorziati, i laici ed il relativismo, contro l'uso dei preservativi in Africa, contro il diritto costituzionale all'aborto, contro il testamento biologico, contro i diversi, contro Harry Potter e Dan Brown, contro tutto e tutti, ma mai contro Hitler, Franco, Pinochet e i più grandi assassini cattolici della Terra.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -