Non c'è pace per il Giro di Padania, aggredito carabiniere

Non c'è pace per il Giro di Padania, aggredito carabiniere

MILANO - Non si placano le proteste al Giro di Padania. Mentre il gruppo di ciclisti stava transitando in provincia di Parma, decine di manifestanti, con le bandiere di Rifondazione Comunista e della Cgil, hanno tentato di interrompere la corsa e sono stati bloccati dalle forze dell'ordine. Un carabiniere è stato travolto e gettato a terra.

 

Il fatto è avvenuto nei pressi di Tabiano, dove stava transitando la terza tappa Malpensa Lonate Pozzolo-Salsomaggiore di 225 chilometri, vinta da Sacha Modolo. Al passaggio del plotone, i manifestanti hanno cercato di entrare in strada. La zona era sorvegliata dagli agenti della Digos e dai Carabinieri che li hanno subito bloccati. Nel tentativo di sfondare il cordone di sicurezza un esponente della Cgil ha travolto e gettato a terra un carabiniere. L'uomo è stato accusato di oltraggio a pubblico ufficiale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -