"Non denunciamo i clandestini": manifesto dei medici negli ospedali

"Non denunciamo i clandestini": manifesto dei medici negli ospedali

"Non denunciamo i clandestini": manifesto dei medici negli ospedali

L'impegno dei medici a denunciare i clandestini che si presentano negli ambulatori per essere curati, non piace ai camici bianchi dell'Emilia-Romagna, che da settimane stanno protestando contro quanto previsto dal pacchetto sicurezza varato dal Governo. Negli ospedali sarà così affisso un manifesto che recita: "Il servizio sanitario regionale dell'Emilia-Romagna tutela e cura la salute. Nessuna denuncia all'autorita' giudiziaria di cittadini stranieri senza permesso di soggiorno".

 

Prende cosi' forma una delle proposte principali che, tre settimane fa, erano state formulate alla Regione dal mondo della sanita' locale riunito in occasione di una conferenza stampa organizzata dall'Associazione degli specializzandi bolognesi.

 

Viale Aldo Moro, quindi, rimarca che al momento nulla e' cambiato: il disegno di legge 733 in materia di sicurezza, e' passato in Senato ma non c'e' stata ancora l'approvazione definitiva. "Saranno valutate a suo tempo le modalita' operative con le quali dare eventualmente applicazione a tale norma- scrive l'assessore regionale alla Sanita', Giovanni Bissoni, in una circolare inviata ai direttori generali delle Aziende sanitarie e dell'istituto Rizzoli- nella malaugurata ipotesi che la legge dovesse essere effettivamente approvata nel testo uscito dal Senato".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tal caso, oltre che ad una situazione "eticamente censurabile in quanto ingiusta e discriminatoria", per Bissoni si andrebbe incontro ad un "pericolo concreto per la salute degli immigrati" e ad un "concreto rischio di danni non riparabili alla salute di tutta la collettivita'". 

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    Incredibili i commenti sotto... guardate che un clandestino denunciato da parte da un dottore equivale ad UCCIDERE altri 100 clandestini!!! Un clandestino che sta male e sa che i dottori potrebbero denunciarli col cavolo che va a farsi curare!! si tiene il male e muore, stessa cosa per le donne incinte... quanti bambini morti!! gente come voi è la stessa che in altre occasioni si straccia le vesti in "favore della vita" ... assurdo ovviamente la questione è un'altra, se muoiono voi siete contenti, questo è il punto, è inutile girarci intorno con troppi ma.

  • Avatar anonimo di Marc
    Marc

    Se si verifica che anche solo UN clandestino non si presenta presso un medico nonostante, supponiamo, sia colpito da una patologia grave ,per paura di essere segnalato, sarebbe un fatto gravissimo!!!Meditate su questo ragionamento!

  • Avatar anonimo di Enrico
    Enrico

    .. Io penso che i medici debbano curare tutti indistintamente, ma nel momento in cui si presentano clandestini non regolari debbano avvisare le autorità competenti.. .. le prime cure non si negano a nessuno.. dopo chi chè se uno è clandestino fuori !! ... ma il tiket e le spese sanitarie di questa gente non regolare chi le paga???

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    OK, però tu e il tuo bel partito vi occupate di pagare tutti i servizi agli evasori fiscali... credo che spendiate molto di più voi... ;)

  • Avatar anonimo di Romagnacapitale
    Romagnacapitale

    Continuo a dire, allora i Clandestini li ospitate voi a casa vostra e mantenete a Vostre spese

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -