Arriva un'altra "notte" per la Riviera d'estate: la Notte del Liscio

La politica degli eventi dell'Emilia Romagna (dalla Notte Rosa a Primavera Slow, passando per i Riviera Beach Games) si arricchisce di uno nuovo appuntamento di richiamo

La politica degli eventi dell’Emilia Romagna (dalla Notte Rosa a Primavera Slow, passando per i Riviera Beach Games) si arricchisce di uno nuovo appuntamento di richiamo che ambisce ad essere di richiamo nazionale, dedicato alla tradizione del liscio e alle sue contaminazioni – e reinterpretazioni in chiave contemporanea- da parte della musica popolare.

Nasce la Notte del Liscio, che si terrà sabato 23 luglio, format dedicato, dall’alba al tramonto, al folklore, al ballo e alla festa, con le spiagge e le piazze romagnole trasformate in “balere a cielo aperto”. Previste esibizioni di decine di gruppi e orchestre di liscio, che riempiranno di allegre note l’arenile, le piazze e i borghi dell’entroterra diffondendo una contagiosa voglia di ballare che coinvolgerà tutti, giovani e senior, con anche due “anteprime” con grandi protagonisti sul palco nelle serate di giovedì 21 e venerdì 22 luglio.

Il progetto, attualmente work in progress, è stato anticipato venerdì, nella sede di Apt Servizi Emilia Romagna, ai Comuni della Romagna e alle Associazioni di Categoria dall’Assessore Regionale al Turismo, Andrea Corsini, alla presenza di Marco Barbieri e Giordano Sangiorgi per la direzione artistica, della Presidente di Apt Servizi, Liviana Zanetti, e del Presidente dell’Unione Costa, Enzo Ceccarelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il Liscio è una componente essenziale della nostra identità e cultura –ha sottolineato Corsini- e con questo evento intendiamo valorizzarlo non in chiave nostalgica, ma “aprendo” anche all’innovazione che i giovani musicisti contemporanei apportano con le loro contaminazioni creative. Una grande festa della musica e del ballo, con le spiagge e le piazze protagoniste, dedicata a tutti. Un evento di forte caratura, che intendiamo far diventare un prodotto turistico capace di richiamare in Romagna i tantissimi appassionati di ballo che ci sono oggi in Italia”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -