Novafeltria, stand dell'Ausl a ''E...state in salute''

Novafeltria, stand dell'Ausl a ''E...state in salute''

RIMINI - Giovedì sera, nell'ambito della manifestazione "E... state in salute" di Novafeltria, l'Azienda USL di Rimini è stata presente con un proprio stand. Sono state distibruiti materiali legati all'attività aziendale e alle principali campagne, regionali e locali, mirate alla prevenzinoe e promozione di buone pratiche per la salute: opuscoli "I percorsi della salute"; palloncini, maglie, altri gadget e materiali sulla donazione di organi; il secondo numero della rivista aziendale, monografico sull'Alta Valmarecchia; opuscoli per la promozione della maternità libera e consapevole; materiali sull'utilizzo della tessera sanitaria, sugli screening oncologici, sulla specialistica ambulatoriale, sulla prevenzione del tumore del cavo orale.

 

In particolare su quest'ultimo aspetto, presso lo stand dell'A.USL è stato presente il dottor Enzo Calabrese, direttore dell'Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell'Azienda, che ha effettuato esami del cavo orale, su base volontaria, a frequentatori della manifestazione. Una quarantina le persone che hanno colto l'opportunità di farsi vedere, a fini preventivi, dal dottor Calabrese, alcune delle quali sono state invitate a visite di approfondimento a titolo puramente precauzionale, presso le strutture dell'Azienda USL.

 

L'Azienda sarà presente a tutte e quattro le serate di "E... state in salute" con lo stand e i materiali informativi. In più nelle pressime serate saranno presenti la nuova "Unità Mobile per lo Screening Mammografico" (in visione), donata all'A.USL dall'Associazione "Rimini Solidale Onlus", ed il dottor Antonio Destro (Responsabile del programma "Riminicuore D", nell'ambito del Dipartimento di Malattie Cardiovascolari aziendale, diretto dal dottor Giancarlo Piovaccari) per sensibilizzare rispetto alla distribuzione sul territorio di defibrillatori semiautomatici, ma soprattutto rispetto alla formazione di personale non medico all'uso dei defibrillatori stessi, al fine di creare una sempre più efficiente rete di soccorso in caso di arresto cardiorespiratorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -