Nuova giunta regionale, Lusenti: "Stupore per la nomina"

Nuova giunta regionale, Lusenti: "Stupore per la nomina"

Nuova giunta regionale, Lusenti: "Stupore per la nomina"

CESENA - "Sono molto onorato per la fiducia e la stima che il Presidente Vasco Errani ha dimostrato nei miei confronti, proponendomi di fare parte della sua squadra con la responsabilita' del settore della sanita', come non posso negare lo stupore per una nomina che, fino a qualche ora fa, neppure immaginavo possibile". Con queste parole Carlo Lusenti commenta l'ingresso nella nuova Giunta della Regione Emilia Romagna, in qualita' di assessore alle politiche della salute.

 

"C'e' anche orgoglio tra i miei sentimenti, orgoglio- prosegue Lusenti- per essere stato scelto a rendere un importante servizio nella mia Regione, una terra a cui sono molto legato come cittadino e come professionista, che fa del rispetto delle persone e della coesione sociale i valori fondanti di una comunita' forte e sicura. In particolare penso a Reggio Emilia, la citta' dove sono nato e vivo, e dalla quale ho assimilato la cultura del lavoro e dell'impegno civile, dove la qualita' del servizio sanitario e' lo specchio della passione dei cittadini, della buona amministrazione e della dedizione di tutti i professionisti".

 

"Sento forte, pero'- ha aggiunto il segretario nazionale uscente dell'Anaao- la responsabilita' del compito che mi e' stato affidato. Sono un medico che ha sempre vissuto e praticato la professione con una forte sensibilita' sociale, impegnandosi nel sindacato per migliorare la condizione di lavoro dei professionisti, quale presupposto di un miglior servizio ai cittadini in tutte le articolazioni del sistema sanitario. Per questo non posso che riaffermare con convinzione la validita' delle scelte sin qui fatte dall'Emilia Romagna in particolare per consolidare il processo di integrazione tra i servizi sociali e sanitari, per lo sviluppo della rete integrata della medicina territoriale, per sostenere e rafforzare la sinergia fra servizio sanitario regionale e universita'" .

 

"Sono ben consapevole del lavoro che dovro' svolgere- ha proseguito il segretario uscente del sindacato medico Anaao- per essere all'altezza dell'impegno che ho accettato con profonda umilta' e rispetto e mi impegnero' per consolidare gli ottimi risultati sin qui raggiunti, nella certezza che in sanita' e' necessario spostare sempre in avanti gli obiettivi e che l'innovazione e' lo strumento obbligato per reggere questa sfida". "Il servizio sanitario dell'Emilia Romagna e' un grande valore per ciascun cittadino- conclude Lusenti- un punto di riferimento per tutto il Paese e da domani sara' per me un dovere lavorare per difenderlo e migliorarlo".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -