Nuova influenza, 6.250 morti nel mondo

Nuova influenza, 6.250 morti nel mondo

Nuova influenza, 6.250 morti nel mondo

ROMA - Il virus della nuova influenza A/H1N1 sembra rallentare, estendendosi verso est, dove risulta maggiore il numero delle nuove infezioni. E' quanto sostiene l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Dall'8 novembre i decessi sono stati 179 (2,94%) contro i 224 dei sette giorni precedenti. Si tratta di un netto crollo rispetto ai 700 morti dell'ultima settimana di ottobre. Dallo scoppio della pandemia le vittime hanno superato quota 6.250.

 

Il virus, dai primi casi segnalati in primavera in Messico e Usa, è ormai diffuso in praticamente tutti i Paesi: più di 206 Stati o territori hanno confermato casi di influenza A/H1N1. Per quel che riguarda l'Europa, i morti sono almeno 300, cifra pressoché invariata rispetto all'ultimo rapporto del 6 novembre. Il continente più colpito resta quello americano con 4.512 morti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -