Nuova influenza, Fazio: ''Virus mutato non preoccupa''

Nuova influenza, Fazio: ''Virus mutato non preoccupa''

Nuova influenza, Fazio: ''Virus mutato non preoccupa''

ROMA - La nuova influenza A/H1N1 incute maggior timore dopo il decesso delle due persone in Francia affette dal virus mutato. Ma il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio rassicura: "Non c'è da preoccuparsi". Nel corso di un intervento al congresso nazionale della Società italiana di medicina generale (Simg) in corso a Firenze, Fazio non si è detto sorpreso della mutazione del virus, aggiungendo: "Non sono mutazione che poi si trasmettono come virus mutato".

 

"Per il momento è solo la dimostrazione che i virus che hanno una elevata trasmissibilità possono mutare - ha aggiunto -. E quindi bisogna prendere le precauzioni necessarie che abbiamo preso". Il viceministro ha anche rassicurato sulla validità del siero: "Il vaccino attuale e' sempre valido".

 

Quindi ha aggiunto che la campagna di vaccinazione contro l'influenza A potrebbe estendersi anche alle persone con piu' di 65 anni con patologie croniche. "Stiamo valutando - ha spiegato Fazio - la possibilità di estendere la vaccinazione non solo ai bambini da 6 mesi a 17 anni con patologie, che è già prevista, ma anche agli over 65 con malattie croniche. Lo decideremo nella prossima unità di crisi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -