Nuova influenza, vaccinazioni in Italia dal 15 novembre

Nuova influenza, vaccinazioni in Italia dal 15 novembre

Nuova influenza, vaccinazioni in Italia dal 15 novembre

ROMA - Comincerà il prossimo 15 novembre in Italia il piano del Ministero della Salute di vaccinazione di massa contro la nuova influenza A/H1N1. Tra le categorie a rischio e giovani tra i 2 ed i 27 anni il governo prevede di vaccinare almeno il 40% della popolazione. Nella prima fase, che riguarderà gli operatori sanitari e le categorie a rischio, saranno a disposizione 8 milioni di dosi. Altri 16 milioni di dosi del vaccino saranno disponibili a partire dal 31 gennaio.

Nel dettaglio, saranno vaccinati nella prima fase contro la nuova influenza gli addetti ai servizi essenziali e, tra questi, il personale sanitario di ospedali e case di riposo, almeno il 90% dei medici di famiglia e dei pediatri, il personale delle Poste, della Telecom e delle Forze Armate. Per queste categorie si prevedono un milione e mezzo di dosi di vaccino.

Saranno coperti inoltre, entro fine anno, i soggetti affetti da malattie respiratorie dai 2 ai 65 anni, con 7 milioni di dosi. Gli altri 16 milioni di vaccini saranno indirizzati, a partire dal 31 gennaio, alla restante popolazione sana tra i 2 e i 27 anni.

 

Il vaccino non sarà disponibile in farmacia, sarà privo di bugiardino e multi dose, dieci dosi per fiala.

Si ipotizza anche un incremento del 20% dell'offerta attiva per la vaccinazione antinfluenzale stagionale classica estendendo tale offerta in maniera attiva su una popolazione più ampia rispetto alle categorie previste negli anni precedenti.

 

I dati nel frattempo continuano a registrare un aumento dei casi anche in Italia dove il virus ha finora colpito 1.517 persone. In Europa, secondo il Centre for Disease Prevention and Control (Cdc), sono stati confermati nelle ultime 24 ore 1.048 nuovi casi di nuova influenza. Nel mondo i contagiati sono stati fino ad ora 253.169, 2.572 i decessi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -