Nuove Br, altri due arresti a Padova

Nuove Br, altri due arresti a Padova

MILANO – Altri due arresti nell’ambito delle indagini condotte a Milano sulle Brigate rosse, sono stati eseguiti a Padova a carico di Andrea Scantamburlo e Michele Magon. A firmare l’ordinanza è stata la pm milanese Ilda Boccassini che ha già chiuso le indagini per il primo gruppo di 17 brigatisti nei confronti dei quali a dicembre si terrà l'udienza preliminare.


Al primo dei due arrestati, Magon, 23enne residente a Padova e ritenuto collegato a una cellula neo-brigatista afferente al Partito Comunista Politico Militare, viene contestata la partecipazione esterna ad associazione sovversiva costituita in banda armata.


Andrea Scantanburlo, 43 anni, era già stato arrestato nell'operazione 'Tramonto' del 12 febbraio scorso dove finirono in manette 17 persone. Per lui si tratta di un aggravamento della misura cautelare consistente nella revoca degli arresti domiciliari. Secondo l’accusa avrebbe preso parte alla fase preparatoria a un'azione di autofinanziamento e inoltre avrebbe provveduto al trasporto di armi.


La difesa: “operazione di immagine”. ''E' piu' che altro un'operazione di immagine''. Cosi' l'avvocato Ugo Giannangeli commenta l'arresto eseguito oggi di Andrea Scantamburlo e Michele Magon, fermati a Padova nell'ambito dell'inchiesta condotta a Milano sulle Brigate Rosse.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -