Obama si emoziona davanti al Papa: ''un grande onore per me''

Obama si emoziona davanti al Papa: ''un grande onore per me''

Obama si emoziona davanti al Papa: ''un grande onore per me''

CITTA' DEL VATICANO - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, insieme alla moglie Michelle, sono stati ricevuti dal papa Benedetto XVI. Il capo della Casa Bianca ha avuto un breve incontro con il cardinale Tarciso Bertone, quindi il colloquio con Papa Ratzinger. "Santità, è un grande onore per me", ha affermato emozionato Obama. Al Pontefice ha portato in dono Pontefice una stola liturgica appartenuta al primo vescovo americano diventato santo, Giovanni Nepomuceno Neumann.

 

Il Papa, invece, ha contraccambiato con una copia autografa dell'enciclica "Caritas in veritate" e anche dell'istruzione della Congregazione per la Dottrina della Fede "Dignitatis personae" sulla bioetica. Nel colloquio privato, ha reso noto la Santa Sede, si è parlato di "difesa e promozione della vita e di diritto all'obiezione di coscienza". Temi che rappresentano per il Vaticano "una grande sfida per il futuro".

 

Obama ha promesso di impegnarsi a ridurre il numero degli aborti negli Stati Uniti. Al centro dell'incontro anche "le prospettive di pace in Medio Oriente, su cui si registrano convergenze". Al termine dell'incontro il Pontefice ha salutato il presidente americano assicurandogli che "pregherà per lui", e che "benedirà tutto il suo lavoro". Obama ha manifestato la speranza di avere "una relazione molto forte col papa". Quindi si è congedato affermando che leggerà l'enciclica che gli ha regalato Benedetto XVI in aereo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -