Occhiali da sole, cresce il numero d'acquisti nelle bancarelle

Occhiali da sole, cresce il numero d'acquisti nelle bancarelle

ROMA - Sempre più italiani acquistano occhiali da sole nei supermercati e nelle bancarelle. E' quanto emerge da una ricerca dell'Istituto Piepoli, commissionata dalla Commissione difesa vista, presentata lunedì a Roma. Se nel 2007 il 4% degli italiani dichiarava di acquistare occhiali per strada o sui banchi del mercato, la percentuale nel 2010 è salita al 5%. In netta crescita anche l'acquisto nei negozi sportivi (dal 4 al 9%); mentre nei supermercati la percentuale è passata dal 3 al 5%.

 

Quando si tratta della salute dei propri figli si predilige la qualità: il 75% degli intervistati non comprerebbe mai un paio di lenti sulle bancarelle per la prole (era il 73% nel 2007). Rimane ferma al 5% la quota dei sì. ''Le montatura di scarsa qualità - ha aggiunto Pietro Ducoli, ricercatore IRCCS Fondazione Bietti Onlus - possono generare allergie al naso, alle guance, ai padiglioni auricolari e alle mani".

 

"L'occhio, nei bambini fino a 12 anni, è ancora immaturo e molto sensibile", ha spiegato. "I raggi ultravioletti possono arrivare a colpire la retina provocando danni, a lungo andare", ha chiosato. L'utilizzo delle lenti scure deve diventare, soprattutto in estate, "un'abitudine come quella di spalmarsi la crema solare quando ci si espone al sole", ha detto il presidente della CDV, Vittorio Tabacchi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -