Omicidio Ambrosio, tre romeni in manette

Omicidio Ambrosio, tre romeni in manette

Omicidio Ambrosio, tre romeni in manette

NAPOLI - Assicurati alla giustizia i responsabili dell'omicidio del "re del grano" Franco Ambrosio e della moglie Giovanna, massacrati a colpi di bastone nel cuore della nottata di mercoledì nella loro lussuosa villa di Posillipo. L'ideatore del furto, degenerato in duplice omicidio, è l'ex giardiniere romeno Marius Acsiniei, 22 anni. In manette sono finiti anche due connazionali, Valentin Dumitriu, 22 anni, stalliere, e Calin Petrica, 24 anni, che lavorava in un autolavaggio.

 

Fondamentali per il buon esito delle indagini, coordinate dalla procura della Repubblica e svolte dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Napoli. sono state le impronte lasciate nella villa e una telefonata fatta dal cellulare di Ambrosio alla madre. "Mamma ho fatto un guaio, ho ucciso due persone. Non sapevo quello che facevo", ha detto.

L'intercettazione ha consentito la cattura.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre romeni avevano ancora con loro parte della refurtiva (gioielli, carte di credito e i portafogli). Sono stati scovati in tre appartamenti diversi sul lungomare di Licola. Centinaia di persone hanno atteso fuori dalla questura di Napoli i tre romeni. All'uscita dell'auto che li ha portati al carcere di Poggioreale si è alzato più volte il grido di "bastardi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -