Omicidio di Milano, Fusconi (Lega Nord): "Clima di comprensione verso chi delinque"

Omicidio di Milano, Fusconi (Lega Nord): "Clima di comprensione verso chi delinque"

"Ferma restando la condanna per un omicidio di cui gli autori saranno chiamati a rispondere dinanzi al Giudice, una lezione comunque quei tre che alle 4 di mattina, con la prepotenza del numero hanno violato la legge, se la sarebbero meritata".

 

Questo il commento della Lega Nord Romagna attraverso il suo Segretario Provinciale, Piero Fusconi.

 

"La semplificazione della stampa - dichiara Fusconi - che ha messo in rilievo il "pacco di biscotti" senza approfondire la personalità dei protagonisti, non è condivisibile. E' ora che venga affermato il principio per cui chi si pone fuori dalla legge non ha diritto di lamentarsi di eventuali inconvenienti spiacevoli, vale per tutti, dai teppisti agli scippatori, ai rapinatori, agli assassini, che siano italiani o stranieri, indipendentemente dal colore della pelle e dalle appartenenze etniche o religiose".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel creare un clima di comprensione verso chi delinque - conclude Fusconi - la stampa ha le sue responsabilità. E' questo il tempo di riaffermare la difesa ad oltranza del principio di legalità, perché anzitutto vanno tutelate le vittime dei soprusi, di atti di violenza e dell'integrità fisica e patrimoniale".

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di Zak Mc Kracken
    Zak Mc Kracken

    "E' ora che venga affermato il principio per cui chi si pone fuori dalla legge non ha diritto di lamentarsi di eventuali inconvenienti spiacevoli, vale per tutti," Se per un po' di biscotti la punizione è crepare di sprangate, allora Borghezio non può lamentarsi se ha preso solo un po' di bastonate in un paio di occasioni ed è ancora in giro a piede libero. Se per un po' di biscotti si deve crepare di sprangate, allora cosa si meriterebbero i numerosi parlamentari inquisiti che ci sono in questo sciagurato paese? E anche Fusconi secondo me rischia che lo riconoscano per strada e subisca le "spiacevoli conseguenze" delle sue parole schifose. Del resto, non è che sia così facile non porsi al di fuori della legge, quando questa la fa Fusconi per accattarsi un po' di voti.

  • Avatar anonimo di Brenno
    Brenno

    Concordo con Ordelaffi, il succo del discorso fatto da Fusconi è chiaro: immigrazione selvaggia = delinquenza = rischio che la gente si faccia giustizia da sola. Comunque in questo episodio il razzismo non c'entra niente è stata una "normale" lite tra esagitati, disgustosa la strumentalizzazione che ne ha fatta la sinistra tutta PD + comunisti vari.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    "Tutto il resto è retorica, demonizzazione e ideologia: tre paroline che spesso sono associabili ai benpensanti e politicamente corretti forlivesi, strabici eccellenti" Ha parlato quello che è rimasto all'epoca dei liberi comuni

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Il "male assoluto"? Ma non montiamoci la testa... sarebbe grassa, se certi politici riuscissero a raggiungere tali livelli! La cosa che intristisce e' preoccupa e' che si e giunti ad un punto in cui un pensiero da bambino dell'asilo come "sono stati cattivi, si meritavano una lezione" puo' essere sventolato come affermazione politica, senza alcun timore (o coscienza) del ridicolo. E' naturale che le persone "semplici" e magari con poca voglia di ragionare accolgano queste banalita' con approvazione, dato che sono populismo schietto. Altrettanto naturale e' poi che critichino e deridano chi non la pensa (sic) come loro, ma e' una storia vecchia, e non giova rimarcarla.

  • Avatar anonimo di Ordelaffi
    Ordelaffi

    Alla città dei benpensanti e del politicamente corretto questo discorso pare il "male assoluto". Ma basta essere persone semplici e realiste per capire il cuore del messaggio. Tutto il resto è retorica, demonizzazione e ideologia: tre paroline che spesso sono associabili ai benpensanti e politicamente corretti forlivesi, strabici eccellenti.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    io credo che l'avvocato Piero Fusconi si sia spinto uno, come politico su un fatto che visto il territorio che rappresenta non gli compete, due con la la frase "E' ora che venga affermato il principio per cui chi si pone fuori dalla legge non ha diritto di lamentarsi di eventuali inconvenienti spiacevoli" ben oltre a quanto è affermato dal nostro codice penale che giustifica un'eventuale legittima difesa solo in certi casi.

  • Avatar anonimo di geprocr
    geprocr

    e per completare il mio ragionamento dico che, pur non condividendo le idee politiche dell'autore dell'articolo, sono convinto che quanto voleva esprimire andava bel oltre al punto in cui vi siete soffermati tu ed elena...dimostrando di attaccarvi solo alle parole senza andare oltre nei ragionamenti e spesso senza conoscere le vere dinamiche dimostrando chiaramente una appartanenza ideologica oggettiva.

  • Avatar anonimo di geprocr
    geprocr

    matteol....in genere prima di parlare bisogna azionare il cervello.....io non mi sognerei mai di fare affermazioni a caldo e soprattutto dietro articoli ad effetto di un giornale...penso che prima occorre bene conoscere le dinamiche reali di una notizia...dopodichè si possono fare delle considerazioni.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Il classico comportamento da leghista codardo: si aspettano alcuni giorni, giusto il tempo di far calmare le acque, e poi si salta fuori con un'affermazione che non si avrebbe avuto il coraggio di fare quando la notizia era su tutte le prime pagine. Sul contenuto dell'affermazione non vale la pena neanche soffermarsi: definire la morte di una persona un "eventuale inconveniente spiacevole" e' una frase da subumani. A proposito, che ne dice Fusconi dell'adesione del suo socio Borghezio alla ILLEGALE manifestazione razzista in Germania pochi giorni fa? Come si concilia col principio di legalita'?

  • Avatar anonimo di Elena
    Elena

    E' orribile leggere dichiarazioni come queste. Chi giustifica un omicidio razzista come quello di Milano dovrebbe davvero vergognarsi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -