Omicidio di Perugia, non certo il dna di Meredith sul coltello

Omicidio di Perugia, non certo il dna di Meredith sul coltello

Omicidio di Perugia, non certo il dna di Meredith sul coltello

PERUGIA - Colpo di scena al processo per la morte di Meredith Kercher a Perugia. Non è certo che sia della giovane inglese la traccia di dna trovata sul coltello ritenuto dagli investigatori l'arma del delitto. E'quanto scrivono i periti genetico-forensi nominati dalla Corte d'Assise d'Appello di Perugia nel processo contro Amanda Knox e Raffaele Sollecito, che stanno scontando 25 e 26 anni di reclusione per il delitto al quale si proclamano comunque estranei.

 

I periti hanno specificato che gli accertamenti tecnici "non siano attendibili" in quanto "non sussistono elementi scientificamente probanti la presenza di presunte cellule di sfaldamento sul reperto". Inoltre hanno evidenziato anche che "non sono state seguite le procedure internazionali di sopralluogo e di protocollo internazionali di raccolta e campionamento del reperto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -