Omicidio Meredith, la famiglia Kercher chiede 25 milioni di euro

Omicidio Meredith, la famiglia Kercher chiede 25 milioni di euro

Meredith Kercher-3

PERUGIA - Venticinque milioni di euro. E' la richiesta di risarcimento avanzati dagli avvocati Francesco Maresca e Serena Perna che rappresentano la famiglia Kercher ad Amanda Knox e Raffaelle Sollecito e Rudy Guede, i tre giovani accusati dell'omicidio di Meredith. Gli avvocati hanno affermato che si tratta di una richiesta "simbolica": per i legali il danno subito dai congiunti della studentessa inglese deve essere inteso "come lesione all'integrità della famiglia".

 

Concludendo la sua arringa, l'avvocato Maresca, ha chiesto la condanna di Sollecito e della Knox ad una "pena di giustizia". A suo avviso l'indagine a carico dei due è stata "cristallina", sufficiente per permettere alla Corte d'assise di Perugia di dichiarare la loro responsabilità.

 

Nell'udienza di venerdì ha preso la parola anche l'avvocato Carlo Pacelli che rappresenta Patrick Lumumba, il musicista congolese arrestato nelle prime fasi dell'inchiesta sull'omicidio in seguito alle dichiarazioni della Knox e poi prosciolto da ogni addebito.

 

"Amanda temeva di essere scoperta e quindi diede in pasto alla giustizia un falso colpevole", ha affermato il legale. Per Pacelli l'americana è "spregiudicata nel calunniare", è "luciferina, dotata di grande teatralità". E se oggi appare "acqua e sapone", secondo l'avvocato, è per i due anni passati in carcere. "Un leone travestito da agnello" la definizione data da Lumumba.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -