Omicidio Meredith, Sollecito fornisce chiarimenti sul suo pc

Omicidio Meredith, Sollecito fornisce chiarimenti sul suo pc

PERUGIA – Giaccone scuro ed un paio di jeans. Raffaele Sollecito, indagato per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, si è presentato davanti al gip Claudia Matteini per il conferimento dell'incarico ai periti che, con la formula dell'incidente probatorio, dovranno svolgere accertamenti sui portatili appartenenti a Raffaele, Amanda Knox e la povera Meredith Kercher. Il laureando barese ha fornito alcuni chiarimenti in merito all'accensione del suo portatile e alla password, indicata in ''Akirofuga'', per accedervi.


L'udienza è stata rinviata al 5 aprile. Intanto potrebbe slittare la conclusione della perizia medico legale sulla morte della giovane studentessa uccisa tra la nottata tra l’1 e il 2 novembre. I risultati degli esami medico legali potrebbero essere illustrati nell’udienza in programma il 2 febbraio prossimo, qualora i periti del gip avessero completato il loro lavoro.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -