Omicidio Roveraro, chiesto l'ergastolo per Filippo Botteri

Omicidio Roveraro, chiesto l'ergastolo per Filippo Botteri

MILANO - Il pubblico ministero Mario Venditti ha chiesto ai giudici della Prima Corte d'Assise di Milano di condannare Filippo Botteri all'ergastolo e ad un anno di isolamento diurno per il sequestro e l'omicidio del finanziere Gianmario Roveraro, avvenuto nel luglio del 2006. Per lo stesso delitto sono stati condannati Emilio Toscani e Marco Baldi, il primo all'ergastolo, il secondo a 30 anni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corpo del finanziere, di cui vennero messi in luce i legami con l'Opus, venne fatto a pezzi e nascosto in un remoto luogo della campagna parmense. Botteri, consulente finanziario di Parma, quando venne arrestato confessò di aver prima sequestrato e poi ucciso Roveraro per via di un affare in comune dal quale però Roveraro era voluto uscire perché sospettava che ci fosse qualcosa di losco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -